Homepage > doctorwho > Fantascienza > Finzione > Doctor Who: The Burning Recensioni

Doctor Who: The Burning

Da Justin Richards
Recensioni: 11 | Valutazione complessiva: Media
Premiato
0
Bene
6
Media
4
Male
0
Terribile
1
La fine del XIX secolo - l'età della ragione, dell'illuminazione, dell'industrializzazione. La Gran Bretagna è l'officina del mondo, il centro dell'Impero. Il progresso ha lasciato Middletown alle spalle. La miniera di stagno è stata risolta, i lavori sono scarsi e una breccia si è aperta attraverso le brughiere che i locali credono raggiungano le profondità dell'inferno stesso. Ma le cose stanno cambiando: Lord Urton

Recensioni

04/21/2020
Woody Reagan

Anche se Paul McGann ha avuto solo un'avventura televisiva, la sua incarnazione di The Doctor è stata in grado di vivere in vari media (fumetti e riproduzioni audio di Big Finish).

Ma sono stati questi libri della BBC che hanno davvero continuato la storia per me, raccogliendone il maggior numero possibile e cercando di adattarli tutti nell'ordine corretto.

Voglio assolutamente provare a rivederli di nuovo, in particolare quelli durante la corsa successiva della gamma che posso ricordare distintamente.
04/21/2020
Lanctot Morillo

Ben scritto e pieno di conversazioni stimolanti, questo romanzo trova Otto vagare in una città vittoriana sull'orlo di alcuni eventi molto strani. È una storia di Doctor Who molto classica, i personaggi secondari sono tutti piuttosto efficaci e persino memorabili, il cattivo è patetico e orribile e davvero, questo è solo un bel romanzo di fantascienza.
04/21/2020
Balliett Stahler

Questo è stato il libro in cui sono andato a cercare l'autore perché TANTA parte della descrizione dei corpi essiccati, ecc., È stata direttamente tratta da The Banquo Legacy. Aaand, yup, di nuovo Justin Richards. Amico è copacetico con i suoi tropi preferiti, glielo darò. È solo che i suoi tropi preferiti includono corpi bruciati e incasinati (descrizioni amorevoli di ciò, incluso l'orrore del bulbo oculare) che possono o non possono prendere vita, l'orrore in generale e l'ossessione del fratello / sorella che si oscura per l'incesto. Questi non sono i miei tropi preferiti; in effetti si potrebbe dire il contrario.

Adoro l'amnesia del Dottore, però. La sua nota di Fitz! La sua sensazione che in qualche modo si sentisse più simile a se stesso in un cappotto di velluto verde bottiglia e un gilet elegante, quindi è andato a prenderne uno! Mi sono piaciute molto le sue conversazioni con il ministro anglicano (che, spoiler, è uno dei pochi personaggi che lo rende vivo), ma non era così che cosa significassero la casualità del Dottore (credibile, Dottoressa) e gli improvvisi cambiamenti di umore in questo libro che non ha mostrato molta compassione visibile per i morti. Non mi è sembrato giusto, nemmeno quando ha perso la memoria.

Adoro tutte le cose amnesiche di Doctor e TARDIS, e sono felice di avere qualche altro libro di fila su quel tema!
04/21/2020
Greenleaf Heims

[Perché sua sorella muore nel fuoco della casa, se lei si stava allontanando da lui e lui era molto più vicino? Perché si incolpa se stesso, tranne che per la narrativa
04/21/2020
Martinez Freeberg

Ero molto eccitato per questo ed ero un po 'deluso - il che non vuol dire che è stato terribile. La trama era ben ritmata, il cattivo era moderatamente spaventoso e i personaggi locali erano intriganti. Mi è particolarmente piaciuto il ministro. Non capita spesso di trovare un volto così complementare applicato al cristianesimo e alla religione. È probabilmente il primo personaggio cristiano che abbia mai incontrato nel Whoniverse che fa un buon lavoro nel rappresentare le persone che rappresenta. L'ho apprezzato molto.

Forse a causa delle sue condizioni, il Dottore sembra un po 'fuori dal personaggio. C'è un focus troppo forte su ogni sua mossa o espressione - il che lo fa sembrare falso. (Una tendenza che continua nei prossimi libri, sfortunatamente.)

Mi sto davvero godendo l'arco della storia in questo momento però. Il Dottore bloccato sulla terra è sempre una situazione interessante.

Se ami il Dottore, leggilo.
04/21/2020
Diandra Genrich

http://nwhyte.livejournal.com/2041514.html[return] [return] Ho sentito che questa volta Justin Richards ha capito bene; abbiamo un ambiente industriale / minerario tardo vittoriano ben realizzato, una brughiera devastata, una presenza aliena che tenta i locali creduloni con promesse di ricchezza minerale e potere militare e alcune complesse relazioni familiari tra amici e nemici. (Anche alcuni riferimenti biblici, cosa rara per Who.) L'audio Industrial Evolution ha avuto un'impostazione simile in qualche modo, ma questo è meglio. Il mio unico dubbio riguarda l'amnesia del Dottore - non un fan immediato di quella trama - ma qui sta accadendo così tanto altro che uno può lasciarlo andare, e forse forse rende il libro più accessibile per i fan di non-Who.
04/21/2020
Rockwell Cruickshank

Il Dottore arriva in un piccolo villaggio, dove viene attratto da una miniera. Il proprietario ha iniziato a recitare in modo insolito da quando il suo ospite, un signore ossessionato dal fuoco, è entrato. Questa è una lettura sorprendentemente buona. Una storia autonoma in cui il Dottore è tornato a salvare vite e fermare il fuoco. È una lettura rinfrescante dopo i precedenti romanzi guidati dalla continuità. Una lettura davvero buona.
04/21/2020
Goto Romar

Riformattazione sacra e avvincente, Batman! La conclusione di questa riformattazione non è all'altezza della sua apertura ... ma come romanzo autonomo, il suo impatto è come una spruzzata di acqua fredda in faccia.
04/21/2020
Jaime Zavitz

Per un rilancio di una serie di libri, questo non avrebbe potuto essere fatto molto meglio. Il Dottore, bloccato solo sulla Terra, la sua memoria cancellata. Superbo riavvio dopo la follia di Faction Paradox.
04/21/2020
Kiyohara Welde

Bene guarda quello. Un dottore senza memoria può essere un vero stronzo. Un buco del culo buono, ma comunque un buco del culo.

Lascia una recensione per Doctor Who: The Burning