Homepage > Cronologia > MilitaryFiction > MilitaryHistory > Achtung-Panzer !: Lo sviluppo delle forze corazzate, le loro tattiche e il potenziale operativo Recensioni

Achtung-Panzer !: Lo sviluppo delle forze corazzate, le loro tattiche e il potenziale operativo

Achtung-Panzer!: The Development of Armoured Forces, Their Tactics and Operational Potential
Da Heinz Guderian
Recensioni: 29 | Valutazione complessiva: Bene
Premiato
11
Bene
11
Media
5
Male
0
Terribile
2
"Il libro più famoso di Heinz Guderian parla davvero di veicoli da combattimento corazzati, ma il suo valore duraturo deriva dal suo approccio ... Guderian guardò l'armatura da una varietà di prospettive ... Il testo è notevolmente accessibile .... Le molte fotografie incluse nell'edizione tedesca del 1937 sono incluse, così come le mappe eccellenti e, forse la migliore di tutte, le piccole sagome utilizzate

Recensioni

04/21/2020
Funch Schluneger

Se mai trovi un carro armato parcheggiato nel tuo vialetto e improvvisamente sviluppa la necessità di invadere un piccolo paese .. questo è il libro che fa per te.
04/21/2020
Fevre Carmel

Abbastanza buono - descrizione dettagliata della storia del carro armato e delle operazioni durante la prima guerra mondiale. La seconda parte del libro fornisce alcuni dettagli sulla costruzione del nuovo esercito dopo la prima guerra mondiale e riflessioni sulle operazioni future.
04/21/2020
Ripleigh Yasin

Non male. In sostanza, il libro di testo di un tattico. Scritto prima della seconda guerra mondiale, quando i carri armati erano ancora molto nella loro infanzia. Guderian era davanti a tutti i principali "specialisti corazzati" militari stranieri, nel modo in cui le armature dovevano essere impiegate sul campo, e continuò a dimostrarlo nei primi successi della guerra in Germania. Leggere alcune delle teorie e delle strategie potrebbe, a volte, essere un po 'noioso. Essendo un appassionato di storia, ho trovato le parti migliori per essere il vero racconto delle battaglie tra carri armati durante la prima guerra mondiale, come hanno fallito / successo e cosa si può imparare da loro.

Ciò che mi ha colpito di più di questo lavoro è che è stato scritto in un'epoca in cui i carri armati erano, almeno da alcuni, considerati secondari alla fanteria. I carri armati erano stati usati solo in numero relativamente piccolo durante la prima guerra mondiale (rispetto alle azioni che dovevano essere viste nella guerra successiva), e furono introdotti più tardi nella guerra (agosto 1916). E questi primi carri armati erano lenti, inclini a guasti meccanici e difficili da gestire su terreni accidentati. Di conseguenza, i carri armati degli anni tra le due guerre furono un'arma non testata che portò allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, e le campagne "Blitzkrieg" dovettero molto del loro successo a (a parte Guderian) queste macchine versitili veloci, meccanicamente affidabili, e il carro armato non fu mai messo in dubbio ancora.
04/21/2020
Newmark Tanh

Questo libro non è per il lettore occasionale della storia della Seconda Guerra Mondiale. Scritto tra le guerre, questo è il racconto di Guderian sullo sviluppo di tattiche corazzate tedesche che in seguito sarebbero state etichettate come "Blitzkreig". Per il più serio studioso della Seconda Guerra Mondiale, il libro di Guderian è una lettura essenziale che dovrebbe sedere accanto agli "Attacchi di fanteria" di Rommel.
04/21/2020
Rosemonde Walkling

io ho raccolto Achtung-Panzer perché Heinz Guderian è spesso descritto come il padre della divisione Panzer che ha definito la seconda guerra mondiale. Dopo aver trascorso così tanto tempo a studiare questo argomento, aveva senso leggere direttamente il suo lavoro.

Achtung-Panzer può essere sintetizzato in seguito allo sviluppo del potere offensivo delle mitragliatrici spostato dalla fanteria ai carri armati. Affinché un'offesa abbia successo, i carri armati devono attaccare con sorpresa, in massa e su terreno adatto. L'obiettivo di tale attacco è quello di stabilire una svolta sostanziale in larghezza e profondità. Al fine di raggiungere tale svolta, tutti gli strati della difesa nemica devono essere attaccati simultaneamente sfruttando la potenza aerea e le truppe motorizzate.

Per sostenere questo argomento Guderian ho trascorso molto tempo ad analizzare la prima guerra mondiale. Anche se questo era un buon background e ha senso vedere il suo lavoro pubblicato nel 1937, è stato un po 'troppo per me.

Il momento clou è stato quando Guderian ha descritto ogni ruolo all'interno della divisione Panzer e il veicolo utilizzato per raggiungere questo obiettivo. Ciò diede così tanto colore alla divisione Panzer e alla sua evoluzione nel corso della seconda guerra mondiale.

Se hai una passione per la dottrina dei carri armati, questa è una lettura obbligata. Altrimenti Achtung-Panzer potrebbe non essere adatto a te.
04/21/2020
Zanze Sharpey

Il generale del carro armato di Hitler documenta l'alba della guerra corazzata. Non sapevo davvero cosa aspettarmi da questo ed ero un po 'preoccupato che potesse essere impenetrabile, o almeno molto secco. Sicuramente sarà interessante solo per gli appassionati militari e per gli appassionati di carri armati, ma (cioè la traduzione) è almeno leggibile ed è chiaro all'inizio da dove proviene l'ispirazione per la guerra lampo. I resoconti dettagliati della maggior parte, se non tutte, delle azioni sui carri armati della prima guerra mondiale sono distillati in una grande lezione per le operazioni dei carri armati: i carri armati devono attaccare in massa con sorpresa e devono essere supportati da truppe motorizzate se si devono ottenere guadagni. Ciò non fu ben compreso fino alle fasi molto tardive della prima guerra mondiale, e quindi anche l'arrivo di carri armati sul fronte occidentale non ebbe l'effetto che avrebbe potuto avere - con conseguenze disastrose sia per le figure di vittime che per il progresso dell'armatura in generale. Nel 1, però, Guderian aveva trasformato la Germania al punto in cui era molto più avanti degli Alleati nella nuova critica critica, e il resto, come si dice, è la storia. È un buon lavoro che Hitler abbia nascosto così male i suoi generali, perché con esperti come Guderian lasciati soli a fare il loro lavoro, la Seconda Guerra Mondiale sarebbe stata molto diversa. Non posso raccomandarlo a tutti, ma se il titolo ti interessa, il libro non ti deluderà.
04/21/2020
Zucker Brynga

Ottimo libro per qualsiasi storia o appassionato di guerra. La scrittura di Heinz Guderian nel 1937 teorizza ciò che ha chiamato Total War, e noi abbiamo chiamato Blitzkrieg.
Questo libro è un libro breve ma ponderato. L'autore espone il problema e fornisce la sua visione per risolvere gli errori del passato.
Quando ho finito di leggere mi chiedevo se il nemico avesse mai letto il libro. Erano preparati o aspettavano di essere confrontati e poi hanno cercato di risolvere il puzzle.
04/21/2020
Adamec Knaust

Lo sviluppo di carri armati a partire dalla sua prima introduzione in ww1 al suo possibile utilizzo per la prossima guerra. Alcune delle tattiche operative discusse. Questo libro include anche diverse tabelle interessanti come le specifiche tecniche di ww1 e serbatoio del periodo tra le due guerre e la quota di produzione mondiale di veicoli a motore.
04/21/2020
Schnapp Gmernicki

Sfortunatamente, questa conoscenza è stata usata per creare orrore in Europa, ma non si può negare che quest'uomo fosse un vero tattico, chiunque sia interessato alla storia militare o persino alla leadership aziendale dovrebbe leggere quest'opera.
04/21/2020
Brandie Topolewski

Questo è stato un ottimo libro, prima sullo sviluppo del carro armato e poi sul suo uso nelle guerre mondiali. Come il maggiore generale Heinz Guderian usò il tedesco Panzer. Ma, non solo, discute che il passaggio dal carro armato è un veicolo di supporto alla fanteria per diventare la propria unità divisionale separata.
04/21/2020
Allan Gavinski

Era il maestro

Incredibile leggere queste idee scritte molto tempo prima che diventassero realtà. Sono stato particolarmente colpito dalla sua analisi dell'esercito russo di quel tempo. Mi suggerisce che, se non per l'eliminazione dell'ufficiale di Stalin, la guerra potrebbe essere finita molto prima.
04/21/2020
Brodench Winscott

Libro molto interessante sulle origini delle forze corazzate e l'uso dell'armatura come forza autonoma.
04/21/2020
Bray Rens

Un libro superbo sullo sviluppo e la teoria della guerra corazzata prima della seconda guerra mondiale. Può essere un po 'di parte in certi aspetti al di fuori della politica del periodo, ma tutto sommato un must per gli appassionati di armature.
04/21/2020
Dinsdale Mai

Ero nella mente di un genio.
Questo non è un libro facile da leggere, ho pensato che fosse un po 'noioso, specialmente per qualcuno a cui non piace la strategia militare e non ha familiarità con il tema. Inoltre sarebbe bello aggiornare le mappe delle battaglie.

Sfortunatamente per l'umanità, Guderian creò, all'epoca, il miglior esercito del mondo grazie alle sue rivoluzionarie teorie sull'uso dei carri armati e la creazione di una brigata di carri armati indipendenti mecanizzata e la stretta cooperazione tra i gruppi panzer e gli altri militari forze, creando i famosi tic di Blitzkrieg che permisero all'esercito tedesco di sconfiggere l'esercito francese.

Guderian ha effettuato un'analisi superiore delle ragioni del crollo della prima linea tedesca della prima guerra mondiale dopo l'introduzione dei carri armati da parte di Francia, Regno Unito e Stati Uniti, e ha spiegato perché alcuni dei vantaggi creati dal loro uso non sono stati utilizzati nel modo migliore, soprattutto perché le forze dei carri armati erano subordinate alla fanteria, erano usate solo come stretto supporto per la fanteria, condotte da ufficiali di altre forze armate che non erano state esperte nel loro comando, perdendo tutta la spinta offensiva e il vantaggio tattico e il fatto che lo fossero, a all'inizio, usare in piccoli numeri.

Nonostante ciò, furono decisivi nei campi di battaglia, specialmente nelle battaglie di Cambrai e Amiens nel 1918, che costrinsero la Germania a richiedere l'armistizio e a porre fine alla guerra.
Ha anche sottolineato che, nonostante le prove nel 1916 che l'esercito tedesco non si preparava ad affrontare questa nuova arma, non fecero nulla per impedirlo, specialmente per quanto riguarda la creazione di contromisure per affrontare questa nuova minaccia (armi anticarro) , fuoco di artiglieria diretta, carri armati) principalmente a causa della dottrina dell'esercito tedesco (e anche in alcune forze alleate) secondo cui il re del campo di battaglia era la fanteria e la persistenza nell'uso della cavalleria, quando erano, all'epoca, completamente superate grazie alle mitragliatrici.

Grazie all'analisi e alle idee rivoluzionarie di Guder, l'esercito tedesco fu imbattibile nei campi di battaglia fino a quando non invasero l'URSS nell'operazione Barbarossa, il 22 giugno 1941 e la dichiarazione di guerra negli Stati Uniti nel dicembre dello stesso anno.

04/21/2020
Walliw Rositano

È interessante leggere un libro sulla storia, cioè la storia stessa. Pubblicato poco prima della seconda guerra mondiale, questo libro eccezionale è il gioco teatrale di Heinz Guderian per la guerra corazzata.

Lui nel testo, prima di tutto, entra nei dettagli esatti in una serie di battaglie della prima guerra mondiale. Non necessariamente il famoso, ma battaglie che lentamente costruiscono un quadro dei metodi della prima guerra mondiale usati dalle truppe di carri armati di allora. Quindi, ci guida attraverso gli sviluppi dopo la prima guerra mondiale, concentrandosi su come britannico, Francia e Russia adattarono il concetto di guerra corazzata. Infine, afferma il modo in cui crede che la prossima guerra debba essere combattuta. Quello dell'uso del carro armato come arma principale per ottenere la vittoria.

È molto profetico leggere le sue proposte e vedere quanti ne furono applicati dalle forze di Panzer, quasi alla lettera. A sua volta, alcune delle sue previsioni su come i nemici avrebbero reagito sono esatte. Non sorprende che, leggendo questo libro, le forze di carri armati tedeschi e in effetti i militari nel loro insieme abbiano avuto così tanto successo durante gli anni di apertura della seconda guerra mondiale.

Per gli appassionati di militari, questo è un must letto ed eccezionalmente ben tradotto. Un libro eccellente
04/21/2020
Virge Mairot

Scritto nel 1937, questo libro è uno studio interessante di "cosa è andato storto" nella prima guerra mondiale, che è il fulcro di Guderian in tutto il testo, mentre analizza diverse strategie fallite e riuscite. Il testo è certamente microfonico con l'aumento dell'importanza dei veicoli corazzati nella guerra moderna con la loro enfasi su velocità, armature e radio (comunicazione e coordinazione), che è piuttosto il salto dalle trincee e le posizioni di artiglieria fisse da anni prima. Non solo, ma due anni dopo che questo libro è stato pubblicato, è iniziata la seconda guerra mondiale e vengono usate le stesse tattiche delineate da Guderian nel suo testo. Molti dettagli tecnici rendono questa lettura non necessariamente una lettura di "piacere", ma gli studiosi e gli appassionati di storia adoreranno l'analisi approfondita di Guderian (inoltre, la fine del libro termina con un interessante fiorire comunemente trovato negli antichi testi greci, dove il lo scrittore invoca il favore degli dei per la vittoria, rivelando l'educazione classica di Guderian, comune per gli ufficiali di quell'epoca, aggiungendo un tocco personale a questo studio intenzionale). Questo libro è valsa la pena se sei interessato alla storia della prima e della seconda guerra mondiale.
04/21/2020
Armil Casada

Mi sono costretto a leggere questo prima di leggere il "Panzer Leader" di Guderian, solo per darmi un po 'più di informazioni o approfondimenti sull'autore. Sono molto contento di averlo fatto.

'Achtung Panzer' mostra come Guderian realizza il suo concetto di come usare l'armatura (o qualsiasi nuova tecnologia per ottenere il sopravvento) per futuri conflitti; il progetto per il cosiddetto "blitzkrieg" o approccio combinato alle armi, con un'enfasi sulle unità corazzate / meccanizzate che aprono la strada.

Inizia piuttosto lentamente, ma, immagino, necessariamente, con i resoconti della Grande Guerra, intervallati da commenti su come le cose avrebbero dovuto essere fatte / avrebbero potuto essere fatte meglio.

È forse l'ultimo 4 ° del libro che contiene la discussione più semplice di ciò che è necessario per creare una tale forza e come impiegarla (usando sorpresa e terreno, e dispiegando la forza "in massa" in un punto decisivo, e la sua insistenza sull'uso delle radio, per me sono le più memorabili).
04/21/2020
Dixon Newmans

Heinz Guderian fu un pioniere nello sviluppo della guerra corazzata e il più importante stratega militare nella prima metà del 20 ° secolo. Quando viene distillato fino ai suoi componenti più elementari, Guderian è stato un innovatore nell'applicazione di una tecnologia relativamente nuova (sebbene tendiamo a non vedere queste cose attraverso quell'obiettivo). Achtung-Panzer! è un classico militare e una buona lettura.

Come primer, consiglierei "Kaiserschlacht 1918" di Randal Gray della Osprey Publishing. L'offensiva di Ludendorff ha rappresentato un cambio di paradigma nei combattimenti di guerra e ha contribuito a modellare le opinioni di Guderian sull'importanza dell'armatura, della manovra di guerra, dell'adattabilità e dell'iniziativa.

L'autobiografia di Heinz Guderian è una lettura spessa e dovrebbe essere evitata per tutti tranne gli appassionati di storia e strategia.

Consiglierei anche Panzer Leader
04/21/2020
Bean Remaklus

Innanzitutto ammetto che adoro questo libro. L'ho preso al liceo e mi è piaciuto molto. Detto questo, questo libro non è per tutti. Mentre descrive molti combattimenti della prima guerra mondiale, non c'è Storm of Steel o All Quiet sul fronte occidentale. Achtung Panzer non è un libro di memorie o un romanzo, è l'argomento di Guderian per l'uso dei carri armati nella guerra moderna. Questo libro riassume l'uso dei carri armati nella prima guerra mondiale e lo sviluppo di "blitzkrieg", sebbene con le opinioni abbastanza distorte di Guderian. Dopo la guerra Guderian recitò un po 'il libro e il suo ruolo, ma fu senza dubbio un attore importante nello sviluppo delle forze tedesche Panzer.

Tutto sommato, il libro può essere secco in alcuni momenti e non aspettarsi nessuna narrazione epica, ma è ancora uno dei miei libri preferiti.
04/21/2020
Victory Krotz

Chiaramente scritto / tradotto e organizzato in sezioni sensibili. La prima metà si è trascinata un po 'per me in alcuni punti, ma poi mi manca una conoscenza preliminare completa delle organizzazioni dei fronti nella prima guerra mondiale. Ottima introduzione e note nella traduzione inglese.

L'unica vera lamentela è la produzione dell'edizione che ho letto (tascabili Cassell). Il tipo è troppo piccolo in tutto il libro, quasi in modo divertente, quindi quando arriva alla fine delle note del capitolo. Le mappe originali sono state riprodotte, ma, sebbene possano essere state un esempio di chiarezza nel loro tempo, trarrebbero beneficio da essere ridisegnate come grafica vettoriale più fine - al momento appaiono densi e confusi con una grande densità di linee ed etichette in un piccolo spazio.
04/21/2020
Teahan Huesing

Scritto in modo semplice, che potrebbe essere come Guderian lo ha fatto in origine, o un lavoro extra da parte del traduttore.

Inizia con uno sguardo all'evoluzione del carro armato, sulla base delle sue esperienze nella prima guerra mondiale. Quindi segue come gli alleati hanno migliorato le cose dopo (alla Germania non è stato permesso di fare le proprie cose in base al Trattato di Versailles).
Ci sono capitoli sull'organizzazione delle unità panzer tedesche e su come si adattano ad altre armi per lavorare insieme e raggiungere obiettivi.

Nel complesso è un buon libro. Di tanto in tanto ci sono pezzi che si presentano come adulazione o auto-esaltanti (possibilmente per rendere le opinioni interessanti per altre forze armate che avevano idee diverse sui carri armati rispetto a Guderian).

04/21/2020
Flosi Apadoca

Gli esempi della Grande Guerra furono sorprendenti e indicarono chiaramente come e perché i carri armati furono inventati e come furono usati in modo improprio a quel punto. Ciò rivela quindi il processo di pensiero dietro l'approccio combinato delle armi alla guerra (di carri armati).
Nel "cosa succede adesso"la prima parte può vedere abbastanza chiaramente alcuni degli sviluppi previsionali, almeno per quanto riguarda i veicoli.

Una lettura molto, molto interessante. Ho avuto una buona quantità di "ovviamente è così che dovrebbe funzionare!"momenti durante la lettura del"tattiche panzer moderne"e immagino che sia solo la prova di quanto sia stato avanzato il lavoro di Guderian, dato che praticamente vale oggi. Per quanto ne so, lo è.
04/21/2020
Nels Schloop

Una solida fonte primaria per coloro che sono interessati a conoscere l'evoluzione pre-Seconda Guerra Mondiale della teoria corazzata tedesca. Tuttavia, gli appassionati dovrebbero tenere presente che gran parte del libro è incentrato sull'analisi di Guderian sull'uso dei carri armati alleati durante la Grande Guerra, quindi preparatevi per una lezione storica all'interno di una lezione storica. :-)

Inoltre, tieni presente che portare in giro questo libro in pubblico ti fa sembrare un neonazista. Ruba la copertina del libro con qualcos'altro (preferibilmente qualcosa di socialmente accettabile come la più recente aggiunta alla mania della fiction YA) se hai intenzione di leggere questo sul bus.
04/21/2020
Zebulon Flud

Una storia e uno studio eccellenti sulla prima guerra dei carri armati. Sarebbe stato quattro stelle, ma per le note utili, il contesto e le correzioni dell'editor in lingua inglese.
Guderian fa un ottimo lavoro nell'esaminare le operazioni dei carri armati della prima guerra mondiale e spiegare le lezioni di ciò che è andato bene o male in quelle battaglie. Quindi applica queste lezioni all'attuale situazione politica (di metà degli anni Trenta) per discutere su come combattere la guerra per armature.
Gli argomenti di Guderian sono chiari, concisi e profetici. Quando i tedeschi seguirono il suo profilo, rotolarono sui loro nemici.
04/21/2020
Ladew Papi

Un'analisi lungimirante delle capacità delle armi più avanzate. Uno dei più talentuosi comandanti militari del 20 ° secolo inizia con una dissezione approfondita della guerra di posizione della prima guerra mondiale, procede ad analizzare gli attacchi dei carri armati alleati alla Somme, a Cambrai e a Soisson e quindi alle previsioni, come appare il futuro dei carri armati e della guerra in generale. Le sue intuizioni furono dimostrate molto presto dopo la pubblicazione di questo libro e quando i carri armati tedeschi invasero la Polonia, la Francia e una grossa fetta dell'URSS, la Germania dovette ringraziare soprattutto Guderian per questo.
04/21/2020
Lu Heisler

Molto probabilmente il libro fondamentale di 20th Century War Studies perché da esso è nata la macchina da guerra più spaventosa della storia del mondo. La chiave di questo libro sta nel comprendere l'ampia teoria di Guderian: mobilitazione, coordinamento e comunicazione. Se non sai nulla della seconda guerra mondiale, stai alla larga da questo. Se lo fai, allora questo potrebbe interessarti. Se sei un appassionato di guerra corazzata, questa è una lettura obbligata.
04/21/2020
Tessi Podmore

Ho letto questo libro in inglese, l'edizione Brockhampton Press, e l'ho trovato una lettura affascinante, proprio come il libro gli altri hanno promesso che fosse. Un riferimento standard per oltre mezzo secolo, questo libro deve essere nella tua libreria se hai qualche interesse per la guerra corazzata. Potrebbe persino migliorare le tue abilità nei giochi panzer di Avalon Hill.
04/21/2020
Bridgette Agostini

Non direi che mi è piaciuto molto Guderian Achtung Panzer, ma questo è un libro così fondamentale per chiunque sia interessato allo sviluppo della guerra meccanizzata nel periodo tra le due guerre che merita questo marchio a 4 stelle.

Si può vedere lì il nucleo delle idee principali di Guderian sul C3, combinando la cooperazione con le armi e la mobilità come fattori decisivi nelle operazioni corazzate.

Lascia una recensione per Achtung-Panzer !: Lo sviluppo delle forze corazzate, le loro tattiche e il potenziale operativo