Homepage > YoungAdult > western > Finzione > Scrib Recensioni

Scrib

Da David Ives
Recensioni: 14 | Valutazione complessiva: Media
Premiato
1
Bene
4
Media
5
Male
3
Terribile
1
La notte prima del suo tredicesimo compleanno, Billy Christmas scappa da casa nella dura St. Louis e si dirige verso il selvaggio West, dove diventa Scrib, scrittore di lettere per cowboy innamorati e fuorilegge dagli occhi selvaggi. Ecco la storia di Scrib, raccontata in prosa gorgogliante e epistole borbottanti, una storia avvincente ambientata nel 1863, mentre Scrib fa il giro del suo cavallo Gabe, facendo amicizia con tutti

Recensioni

04/21/2020
Colyer Schleimer

Scrib è più un tipo occidentale di libro su un bambino che scrive e consegna lettere alle persone. Suo padre morì e fuggì da casa. Fa affari con le lettere, ma qualcuno vuole ucciderlo a causa di una lettera speciale. In tutto il romanzo Scrib sta dando la caccia a questa persona per quello che gli hanno fatto e per impedire ulteriori danni da questa persona ai suoi amici o familiari.

Sebbene la storia abbia grandi immagini e un linguaggio figurativo, ho avuto delle difficoltà a sapere cosa sta succedendo nella storia. Anche la fine è stata un po 'confusa. Mi è piaciuto conoscere il momento in cui era raro leggere e scrivere. È un buon libro quando è una narrazione e impari anche un po 'di storia.

Nel complesso la storia è stata molto buona, vorrei sicuramente leggere più di questo tipo di libri. Lo consiglierei a qualsiasi tipo di amico che ama l'azione e il tipo di libro occidentale. Tuttavia, li avvertirei delle parti confuse alla fine.
04/21/2020
Alisander Vidovich

Un western di MG su ragazzo che si definisce Scrib perché legge e scrive lettere per cowboy, fuorilegge e indiani nel selvaggio West. L'ho preso in prestito dal prestito interbibliotecario.
04/21/2020
Vonny Hammet

Un western comico rivolto alle elementari, Scrib racconta le avventure dell'adolescente Billy Christmas, meglio noto come "Scrib", una sovversione della parola "scriba", mentre si occupa di scrivere lettere per l'analfabeta. Scappato da sua madre prepotente e dalla sua casa di St. Louis quando aveva tredici anni, Scrib si diresse a ovest e stabilì una base operativa in un circuito attorno a una città piatta e piena di buche chiamata Hill City. Sebbene non sia esattamente fiorente, Scrib sta facendo abbastanza bene per se stesso come giovane imprenditore. Cioè, fino a quando un uomo in abito grigio lo picchia a metà e gli dice di trovare una nuova professione. Da lì, il romanzo diventa un'avventura nel selvaggio West ricca di strani personaggi - l'innocente, fuorilegge "fuorilegge" Crazy James Kincaid (il cui vero nome è Duane), uno sceriffo storto, una famiglia noiosa e terribile di negozianti e un indiano Paiute che ha Scrib scrivere lettere al presidente Lincoln per lui.

Sebbene abbia i suoi momenti, Scrib non è all'altezza del suo potenziale. I personaggi non sono particolarmente ben sviluppati, e troppo spesso Ives non si spinge abbastanza in là nell'assurdità delle sue situazioni comiche. Gli aspetti storici del romanzo (l'Occidente inesplorato nel 1860) ricevono relativamente poca attenzione. Il libro non sembra molto autentico ai tempi a parte le descrizioni geografiche. Ovviamente è un duro bilanciamento con un lavoro umoristico, ma penso che un'atmosfera meglio sviluppata mi avrebbe aiutato a preoccuparmi molto di più.

Mi è piaciuto il dispositivo di Ives di far usare a Scrib l'uso dell'ortografia fonetica con alcune parole come indicazione della sua ribellione contro le regole tradizionali (insegnategli da sua madre). Mi sarebbe piaciuto vedere più tocchi del genere.

Scrib non è affatto un libro terribile, ma non lo consiglierei particolarmente.
04/21/2020
Armilda Cipolloni

Diario della biblioteca scolastica:
Grado 6-9 - I fan del film O Fratello, dove sei? e l'umorismo in The Wee Free Men di Terry Prachett (HarperCollins, 2003) sarà "perturbatamente" soddisfatto di Scrib. Il suo titolo completo e appropriato pone le basi per questa storia occidentale. L'adolescente Billy Christmas (soprannominato Scrib a causa della sua occupazione come scrittore e liberatore di lettere) descrive le sue esilaranti avventure usando "grammatica inventiva" e un linguaggio che, sebbene "croato", alcune persone potrebbero "prendere una recinzione". I personaggi principali includono Gabe, il migliore amico e cavallo fidato di Scrib; Crazy James Kincaid, un fuorilegge incompreso che "una volta sparò a un uomo per aver raccontato una battuta che non trovava divertente"; Romulus Vollmer, beato proprietario di un ranch scadente e fedelmente devoto a una "donna piena di vita"; Pierre, saggio amico e cliente Injun di Scrib; e Tazwell Turner, un mittente di lettere nero che viene scambiato per uno schiavo in fuga. Il contenuto (che include ubriachezza, guerra, omicidio) e linguaggio giocoso si fondono in un romanzo i cui pezzi si incastrano bene. Quindi fidati del tuo "instink", giovane bibliotecario adulto e aggiungi Scrib alle tue collezioni. - Jessi Platt
04/21/2020
Jeanette Dubovsky

Riepilogo: Il mio libro parla di un ragazzo, Scrib e la sua avventura si nasconde all'uomo che sta cercando di ucciderlo.

Passaggio: p.123 2 ° paragrafo-ultimo paragrafo
"Pensavo che ti avrebbero impiccato." "Lo pensavo anch'io", ha detto. "E sarei stato impiccato, ma per tua madre." "Mia madre?" dice I. "Beh, fa parte della Rete." Egli ha detto. "Quale rete?" Ho detto. "La ferrovia. Aiuta i neri a mettersi sempre al sicuro." Egli ha detto. "No" dissi. "La verità di Dio. Mi ha fatto uscire di prigione. Prima però mi ha chiesto un favore." Egli ha detto. "Questa lettera", dissi, che era nella mia mano. "Quella lettera" disse.

Ho scelto questo come mio passaggio perché Scrib ottiene tre cose da questo incontro con l'uomo. Scopre che sua madre ha salvato la vita a quest'uomo, riesce a leggere una lettera che sua madre ha fatto per lui e ora sa che quest'uomo non sta cercando di ucciderlo. Ciò significa che il suo assassino è ancora là fuori.
04/21/2020
Tiana Fergusen

Mi ci è voluto un po 'per entrare in questo libro. Il dialetto mi ha rallentato e mentre sapevo che era divertente intellettualmente, non ho riso molto durante la lettura. Tuttavia, a posteriori, molte scene e immagini sono rimaste davvero con me. C'è molta azione che farebbe appello ai giovani lettori. Tuttavia, ci sono alcune scene piccanti in esso, che lo rendono per gradi elementari superiori piuttosto che primari. (in particolare un incontro con una puttana) Ha anche molte parolacce con trattini.
04/21/2020
Florri Deakins

Questo è un libro di YA occidentale ed è per questo che mi ha interessato. Ma è qui che è finito l'interesse. La sua caratteristica di redeaming era il singolare dialetto regionale usato dallo scrittore per far narrare al personaggio principale la sua storia. Non sapevo che nel 1800 c'erano "scrittori di lettere" in viaggio che si guadagnarono da vivere scrivendo per coloro che non sapevano scrivere. Ma soprattutto, la trama era noiosa e anti-climatica.
04/21/2020
Buchheim Kjar

Questo western di livello YA - del celebre drammaturgo David Ives - segue le avventure di Scrib, un giovane scriba di lettere d'amore nel selvaggio West. Un'assoluta delizia. Il dialetto è inventivo ed esilarante, e uno dei più convincenti che abbia mai visto sulla pagina. La stimolazione quasi toglie il respiro. Avrai finito prima ancora di rendersi conto che non vuoi ancora essere finito.
04/21/2020
Vidovic Datte

Leggero e diversivo. L'ho trovato affascinante. Leggere l'autore è principalmente un playwrite che spiega molto la mancanza di dimensione in tutte le caratteristiche secondarie. Il romanzo è qualcosa di più simile a uno spettacolo personale, con Scrib come protagonista.

Comunque, raccomandato.
04/21/2020
Hernardo Griblin

Non contare le stelle su questo, sto ancora considerando la mia effettiva risposta al libro. Ho bisogno di dormire tra qualche settimana. Era piacevolmente cinematografico con momenti di grande linguaggio, ma ogni tanto andava male.
04/21/2020
Berga Fiscus

La storia e i personaggi mi sono piaciuti molto. Non mi importava l'uso del linguaggio colloquiale e dell'ortografia inventata / fonetica usata dall'autore.
04/21/2020
Mide Bethey

Un po 'di volgarità; non per i bambini, nonostante sia una copertura infantile. La storia è divertente e la scrittura è carina. Mi è piaciuto.
04/21/2020
Cappella Saladin

Parla di uno scrittore di lettere che si chiama "Scrib". Viaggia in una trama misteriosa in cui ci sono omicidi, texani, bugiardo, romanticismo e altro ancora.

Lascia una recensione per Scrib