Homepage > Fantasia > Finzione > EpicFantasy > Il libro completo dei caduti di Malazan Recensioni

Il libro completo dei caduti di Malazan

The Complete Malazan Book of the Fallen
Da Steven Erikson
Recensioni: 30 | Valutazione complessiva: Bene
Premiato
21
Bene
3
Media
3
Male
1
Terribile
2
Incluso nella collezione The Malazan Empire ci sono i libri di Steven Erikson: Gardens of the MoonDeadhouse GatesMemories of IceHouse of ChainsMidnight TidesThe BonehuntersReaper's GaleToll the HoundsDust of DreamsThe God Crippled God, su richiesta dell'editore, questo titolo viene venduto senza software Digital Rights Management (DRM).

Recensioni

04/21/2020
Lewison Neudeck

Niente da vedere qui, viaggiatore. Muoviti. Solo io che seguo i miei progressi UMCRO.
Che cosa è UMCRO?
Mentre è un Ultimo ordine di lettura cronologica di Malazan, sciocco.

1.) Forge of Darkness 3.83 ✔
2.) Caduta della Luce 3.91 ✔
3.) Walk in Shadow *
4.) Lamento del ballerino 3 ✔
5.) Atterraggio Deadhouse 2.83 ✔
6.) Kellanved's Reach *
7.) La notte dei coltelli 2.33 ✔
8.) Il sangue segue 2 ✔
9.) Le fecce della fine della risata 3 ✔
10.) I Wurms di Blearmouth 3 ✔
11.) Giardini della luna 3.66 ✔
12.) Deadhouse Gates 4 ✔
13.) Ricordi di ghiaccio 4.25 ✔
14.) The Healthy Dead 3 ✔
15.) Crack'd Pot Trail 4 ✔
16.) I demoni di Nightmaria 3 ✔
17.) Midnight Tides 4.16 ✔
18.) House of Chains 3.41 ✔
19.) The Bonehunters 3.58 ✔
20.) Il ritorno della Crimson Guard 2 ✔
21.) Reaper's Gale 3.83 ✔
22.) Stonewielder 3 ✔
23.) Pedala i segugi 3.33 ✔
24.) Goats of Glory 4 ✔
25.) Sfera, Scettro, Trono 3 ✔
26.) Blood and Bone 4 ✔
26.) assail 3 ✔
26.) Dust of Dreams 3.58 ✔
29.) Il dio paralizzato
30.) Dio non vuole *

------------------------------------

Tutti i libri scritti da Steven Erikson e Ian C. Esslemont sul mondo di Malazan. E li sto leggendo cronologicamente.
Questo è tutto. Ti ho detto che non c'è niente da vedere qui.
Tranne l'elenco di 30 libri.
Ma probabilmente non ti interessa.

Alla fine del 2017 gli autori stessi hanno suggerito un ordine di lettura cronologico. Che, ovviamente, ha suscitato molto scalpore tra i fan.
Perché, ovviamente, il fandom è fandom, lo sa sempre meglio dei creatori stessi, giusto? : D

Ma sul serio. Ci sono state alcune critiche oneste là fuori. Sugli spoiler, sulla rovina di trame chiave, persino sull'aumento delle vele ...
Nel complesso, i fan semplicemente, per amore di queste serie, hanno espresso preoccupazione per il fatto che i nuovi lettori, che hanno deciso di seguire quell'ordine di lettura, non avranno la stessa esperienza fenomenale di loro.

Quindi, ho deciso di provare questo, per modificare il mio "Suggerito dai fan" leggere l'ordine e adattarlo a quello che gli autori preferiscono.

La mia opinione, visto che ne ho la metà?

Nuovi lettori: Allontanati da questo ordine di lettura e inizia con nient'altro che Gardens of the Moon, il primo libro della serie Book of the Fallen di Malazan e poi continua con l'ordine dei libri pubblicati.

Fans: Se ti piacciono i puzzle, ti piacerà questo ordine di lettura cronologico suggerito. Varie parti della storia sono sparse ovunque in trilogie incompiute e nuove serie e quant'altro.
E puoi raccoglierli, fino al crescendo di Crippled God, libro finale della serie, e puoi vedere il quadro completo. Non è necessariamente la stessa immagine che hai visto per la prima volta.
04/21/2020
Jacquelynn Eshenbrenner

Senza dubbio la mia serie fantasy preferita di sempre. Attenzione, all'inizio è confuso e sembra casuale, ma se sopporti con esso, sarai ricompensato. Un paio di punti chiave per i potenziali lettori:

1) Niente è banale. Alcuni lettori che si lamentano per la prima volta si lamentano del fatto che la scrittura è a prima vista a prima vista, ma non lo è, sembra così fino a quando non ti rendi conto che Erikson raramente spreca parole e praticamente qualsiasi cosa nella pagina è rilevante, potresti non rendertene conto ancora.

2) I personaggi non si regaleranno (questo vale anche per le trame). La personalità o le motivazioni di un personaggio non sono mai espresse in assoluti. Devono essere giudicati dal lettore attraverso le loro azioni. Un personaggio può riflettere sulle qualità di un altro personaggio o sul proprio, ma ogni personaggio è fallibile, non dà mai un punto di vista scontato. I personaggi possono essere introspettivi, a volte al punto in cui un lettore potrebbe voler saltare, ma ci sono spesso profonde ripercussioni sulle azioni del personaggio e talvolta i personaggi sembrano agire paradossalmente sui loro pensieri, ma ciò rende i personaggi solo più realistici. I pensieri di un personaggio possono darti un'idea, ma come le persone reali, le azioni parlano più delle parole.

3) La tua prima lettura sarà dolorosamente incompleta. Anche nella mia terza rilettura della serie ho trovato pezzi che mi mancavano, cambiando la mia visione completa degli eventi correlati.
04/21/2020
Stanford Corle

Steven Erikson, nel suo Malazan Book of the Fallen, una serie che si estende per 10 libri e 9000 pagine, ha creato un mondo essenzialmente inconoscibile in cui agli spettatori sono consentiti lampi intermittenti. Non ti invita a fare un viaggio al suo fianco, ma lancia una sfida per rimanere al passo e solo i degni passeranno, ma per coloro che persistono, attende un'esperienza di vita.
Immagina un mondo pieno di una moltitudine di razze, civiltà, regni, divinità e sistemi magici e di essere costretto a difenderti mentre vai avanti. Non esiste un singolo protagonista e non si può dire che nessun personaggio abbia avuto più dell'1% del proverbiale tempo sullo schermo. Ma c'è un pantheon di personaggi memorabili a ognuno dei quali è permesso un filo in una trama molto complessa. Non esiste una chiara linea di battaglia tra il bene e il male. Perfino la mortalità degli umani, la divinità degli dei e la differenza tra vita e morte non è in bianco e nero, ma a un enorme grigio e ai personaggi più scuri vengono date motivazioni che non solo puoi comprendere ma in realtà simpatizzare. La pura verbosità di diversi personaggi e le conversazioni tra alcuni duetti epici è come un balletto con tutta la sua eleganza e raffinatezza. La filosofia alla base delle parole apparentemente trascurate, avrebbe dovuto essere motivo di orgoglio per un'intera scuola di pensiero, non importa un individuo. La serie combina la costruzione mondiale di "A Wheel of Time", il senso della realtà di "A Song of Ice and Fire" e l'epica qualità di "A Dark Tower" e poi li supera in tutti gli aspetti in modo tale da stare da solo.
Potrebbe non avere mai il seguito o la fama associati ad alcune delle altre serie fantasy. Potrebbe non essere nemmeno il mio preferito per lo sforzo totale richiesto dal lettore, ma non si può negare che l'autore sia riuscito a consegnare un'opera che ha portato il genere a un livello completamente diverso.
04/21/2020
Bergh Cubby

È con il cuore pesante che scrivo questa recensione.

Come sfondo, ho finito di leggere la Ruota del tempo (il mio lavoro preferito) e stavo cercando una saga altrettanto epica per riempire il vuoto che era rimasto. Dopo molte ricerche, sembrava che il consenso su Internet fosse che The Malazan Book of the Fallen era la strada da percorrere. È stato pubblicizzato come una lettura più difficile ma alla fine altrettanto soddisfacente come WoT, se non di più. Quindi, con speranza e anticipazione eccitata, ho saltato.

Il primo libro è stato difficile come previsto, con una miriade di personaggi e temi introdotti, ma ho girato felicemente pagina dopo pagina, nella piena fiducia che tutti i riferimenti vaghi e le connessioni contorte si sarebbero stancati nel tempo come tendono a fare. Suonò un leggero campanello d'allarme: sembrava che nel primo libro fosse stato risolto molto meno di quello a cui ero abituato, ma ancora una volta, lo abbattei al fatto che doveva essere una lettura più stimolante e quindi prevedibile.

Il libro 2 era peggio e spesso mi trovavo frustrato dal ritmo della scrittura e dal focus su scene apparentemente insignificanti, monologhi interni e temi. Ancora una volta, ho ignorato il mio istinto e ho proseguito con fiducia.

Prima di parlare di come il resto dei libri ha iniziato a fare una panoramica, aggiungerò qui una nota sullo stile di Erikson (almeno in questa saga). Gran parte del materiale è scritto come monologo dei caratteri interni. A cui, naturalmente, sarebbe abituato qualsiasi lettore fantasy. Ciò che è diverso è il modo in cui questi personaggi spesso non riflettono su nulla di concreto - ad esempio opinioni su altri personaggi, piani, decisioni che devono essere prese, dilemmi morali, ecc. Piuttosto, riflettono in un modo molto astratto e il lettore deve mettere un sacco di sforzo nel dedurre come questo si collega a qualsiasi altra cosa nel libro. Sospetto che spesso non abbia lo scopo di collegarsi a nulla di per sé, ma di rivelare al lettore la psiche interiore di questi personaggi. Ora, questo potrebbe non sembrare scoraggiante per te, ma quando praticamente TUTTI i monologhi interni sono di questa natura e peggio, sembrano seguire lo stesso tema di "la mia vita è terribile; la vita è insignificante; qual è il punto in qualsiasi cosa", inizia a diventa abbastanza stancante.

Nel libro 3 - qui, il ritmo sembrava aumentare e mi sono emozionato. In realtà, il libro 3 è probabilmente il mio preferito dei 9 che ho letto. C'era meno di quello di cui ho parlato sopra, e monologhi interiori più tangibili, azione decisiva e chiaro sviluppo significativo del personaggio.

Il libro 4 ha introdotto più personaggi, ma alcuni erano interessanti e sembravano importanti e il libro è stato scritto nello stile del libro 3, quindi ero un coniglietto felice.

Il libro 5 sembrava riprendere ancora una volta, ma ho perseverato.

Libro 6 - un miscuglio, ma più che buono e ho iniziato a indovinare la direzione della serie.

Un altro aspetto secondario qui - Sono il 90% della serie e non so ancora dove si stia dirigendo il libro, chi sia / siano DAVVERO il / i principale / i antagonista / i o se debba essercene uno . Forse è perché sono un lettore semplice e mi piace conoscere la direzione in cui sto andando, ma se sei come me, probabilmente sarai frustrato anche per questo motivo.

Il libro 7 è il punto in cui le cose hanno davvero cominciato a andare male - molto male - per me personalmente. I libri 7, 8 e 9 erano 3,000 pagine dispari di ciò che non mi piaceva di più della serie: vagare apparentemente senza scopo di pensieri e azioni con personaggi che REALMENTE faticavo a prendermi cura di un jot. E questo era per i personaggi principali. Aggiungete a ciò il fatto che seguite spesso personaggi di classe C e inferiori e diventa un compito ingrato piuttosto che una gioia raccogliere i libri.

Qualcosa mi ha fatto andare avanti - vale a dire, una fiducia in tutte le persone sul web che avevano raccomandato questa serie, una fede che doveva solo girare e costruire per un climax emozionante. La mia fede non è stata premiata. Dal libro 9, ti aspetteresti che l'accumulo sia eccitante e avvincente. Non è.

Quindi ora, con solo 1.25 libri rimasti, mi arrendo. Capisco che ad alcune persone possa piacere questo stile (onestamente, non riesco a capire come, ma la differenza di opinione è ciò che rende il mondo meraviglioso dopo tutto), ma per chiunque come me che ama un accumulo più tradizionale di personaggi e temi in tutto una serie, questo NON È PER TE.

A chiunque nel mezzo della serie abbia una mentalità simile a me ma è stato incoraggiato dai libri 3 e 4 (possibilmente 5), vorrei sottolineare che i libri 7-9 ti lasceranno deluso e arrabbiato.

Volevo davvero amare questa serie e raccomandarla ad altri. Ma non posso; Non posso proprio.

Quindi, se uno dei precedenti non ti scoraggia, vai avanti e divertiti, ma se sei come me, fatti un favore e NON PRENDERE QUESTA SERIE.
04/21/2020
Zoldi Humerickhouse

Sicuramente 5 stelle, forse di più. Un'epica fantasy non convenzionale, intelligente, complessa, titanica in scala, che abbraccia due imperi, quattro continenti e innumerevoli personaggi, da ricci di strada e soldati a divinità e poteri primordiali.
È per lo più arcano, con lo scrittore che offre pochissimi chiarimenti, invece ti dice tutto ciò che devi sapere attraverso parole, storie ed estratti da testi scritti a metà, spesso rispondendo a domande sui libri prima che arrivino nella storia. frustrante (anche verso la fine alcune risposte fondamentali sono lasciate non dette anche se sono rivelate in piccole scene) ma è anche molto gratificante quando la risposta ti appare.
La prosa è okeyish e migliora ma niente di impressionante.
La mia pipì è il fatto che ogni personaggio filosofa continuamente, rendendo spesso la lettura del libro un peso. Ma il soldato attraverso viene premiato con alcune delle scene più EPICHE del genere fantasy. La conclusione della catena di cani dai cancelli dei deadhouse deve essere la migliore scena di tutto il genere.

Nel complesso, una vera serie classica rivolta a persone che hanno letto un bel po 'di fantasia e vogliono qualcosa fuori dai sentieri battuti. Una vera narrativa epica per tutti i fan del fantasy disposti a ignorare la trama non lineare, le tonnellate di personaggi che filosofano continuamente e la mancanza di spiegazioni chiare per leggere le serie fantasy più originali e su larga scala là fuori
04/21/2020
Antonius Rhorer

Il libro dei caduti di Malazan è una delle più grandi fantasie epiche di tutti i tempi.

Torvo, bello, angosciato, pieno di speranza, brutale, esilarante e altro ancora. Personaggi così vividi che vivono oltre le pagine. Trionfi e tragedie - a volte la stessa cosa. Tutto raccontato con una scrittura meravigliosa.

L'ambito e la scala rendono Game of Thrones (che mi diverte) sembra parrocchiale e leggero.

Questa storia appartiene allo stesso scaffale di Il Signore degli Anelli, L'arazzo di Fionavar, Il re del futuro e una volta, Assassino di Hobb (trilogia di Farseer), Ambra di Zelazny e Le cronache di Thomas Covenant.

I racconti di Malazan potrebbero non essere per tutti. Ci sono cose orribili in loro - sei stato avvertito. Ma sono gestiti molto, molto bene. È tutto riscattato.
04/21/2020
Goddart Abendroth

3.5 milioni di parole, eppure sono senza fiato.

Onorato. Da questo.

Capolavoro.
04/21/2020
Vinni Rosener

Mentre penso a scrivere una recensione su questa serie, mi viene in mente una citazione di uno dei miei autori preferiti, Stephen King -
"Le cose più importanti sono le più difficili da dire. Sono le cose di cui ti vergogni, perché le parole le diminuiscono - le parole riducono le cose che sembravano illimitate quando erano nella tua testa a non più di dimensioni viventi quando vengono portate fuori. Ma è più di questo, no? Le cose più importanti sono troppo vicine a dove è sepolto il tuo cuore segreto, come punti di riferimento per un tesoro che i tuoi nemici adorerebbero rubare. E potresti fare rivelazioni che ti costano caro solo perché le persone ti guardino in modo divertente, non capendo quello che hai detto o perché hai pensato che fosse così importante che hai quasi pianto mentre lo dicevi. Questo è il peggio, penso. Quando il segreto rimane chiuso non per mancanza di un cassiere ma per mancanza di un orecchio comprensivo."
Un rischio nello scrivere una recensione per questa serie è che potresti finire per usare solo superlativi ed espressioni casuali che finiscono per non avere alcun senso. Ma ci proverò comunque. Non divulgherò alcun spoiler, quindi questa recensione è pensata per le persone che non l'hanno ancora letto e vogliono sapere in cosa si stanno avvicinando. È anche abbastanza lungo in natura. Per cominciare, nessuno mi ha raccomandato questo libro. Nessuno che conoscevo l'aveva mai letto. L'ho appena trovato su goodreads e la premessa sembrava interessante. Dei reali in guerra tra loro in un mondo pieno di mortali. Inoltre, sono stato davvero divertito dal numero di recensioni che avevano una modifica dicendo che dopo la prima rilettura la serie era molto meglio. Non ho mai avuto il minimo problema nella comprensione di Inception. Ho pensato che sarebbe stato qualcosa di simile qui.

Prime impressioni
Sapevo fin dall'inizio del Capitolo 1 di GOTM (Giardini della Luna) che questa era una bestia diversa. L'autore non spiega nulla. Sei appena messo in questo mondo straniero con gli dei che camminano e il suo unico sistema magico e la sua storia senza alcuna informazione o sfondo. Ti trovi sempre al passo, cercando di dare il senso più scarso di tutto, solo per rimanere nella storia. Non avevo mai provato un simile stile di scrittura prima d'ora. Nei libri di The Wheel of Time e Harry Potter e Sanderson, normalmente il protagonista è all'oscuro come noi all'inizio e mentre le cose gli vengono spiegate gradualmente, otteniamo una comprensione più profonda. Qui, non c'era un singolo protagonista. E alcuni dei personaggi che stavamo seguendo erano millenari e stavano facendo schemi grandiosi, senza però preoccuparsi di spiegare nulla.

Il numero di caratteri
Harry Potter ha un discreto numero di personaggi. A Song of Ice and Fire (ASOIAF) aveva personaggi sparsi in 7 regni e vari continenti. Ma era ancora possibile ricordarli tutti. Wheel of Time ha fatto un ulteriore passo avanti. C'era un'enorme quantità di personaggi sparsi in varie nazioni e gruppi. Inoltre, ognuna di queste nazioni o gruppi era un microcosmo in sé con la sua storia, politica, cultura e tradizioni individuali. WoT (a differenza di ASOIAF) li ha effettivamente definiti in una quantità piuttosto grande di dettagli. MBOTF non è su alcun radar in termini di numero di caratteri. Il numero di specie, forse! Gli umani erano preceduti da almeno 4 distinte specie di anziani. E poi ci sono così tanti popoli. Alcuni hanno millenni di storia, i loro regni e le loro rivalità e, naturalmente, i loro dei. Per assicurarsi che sia tutto incomprensibile, l'autore ha persino lanciato l'allevamento tra le specie creando le proprie specie di sangue misto o popoli. Si noti inoltre che mentre gli esseri umani hanno la normale durata della vita, alcuni degli individui di queste specie hanno una durata normale di millenni, mentre alcuni personaggi possono essere del tutto immortali. In effetti, uno dei prologhi inizia con un titolo simile a questo 345,678 anni prima di questo particolare evento! E alcuni dei personaggi presenti sono ancora vivi e vegeti!

La trama complessa
Se tutto ciò non fosse abbastanza confuso. La serie segue ampiamente le trame di storie in tre continenti distinti. Quindi, se uno dovesse finire in qualche modo GoTM e sentirsi ancora abbastanza sicuro per iniziare il secondo, sarebbe fortemente deluso. Nessuno dei personaggi di GoTM arriva al secondo, poiché segue il secondo continente e i personaggi presenti lì. È come un brutto incubo. Ci sono ancora un sacco di nuovi personaggi, una storia complessa senza sfondo spiegato. Il secondo libro ha un finale folle e vuoi solo leggere di più. Purtroppo, il terzo romanzo segue il primo e non il secondo. Il secondo è seguito dal quarto della serie. E ora sei quasi a metà strada e stai per iniziare il quinto romanzo. Purtroppo, l'incubo è tornato con nessuno dei personaggi dei quattro romanzi precedenti, arrivando al quinto che si svolge interamente nel terzo continente. Personaggi completamente nuovi, nuovi popoli, ecc. Queste tre linee di trama iniziano a fondersi dalla sesta. Ciò non significa che i nuovi personaggi non vengano più aggiunti. Ora, ogni romanzo ha approssimativamente solo il cast della serie HP ha aggiunto ogni romanzo del sesto.
Ancora non scoraggiato? Ho già detto che a volte i personaggi a cui ti sei abituato a morire (eppure sono ancora attivi) o "ascendono" e assumono un nuovo nome o ne ottengono uno nuovo dopo un evento particolare o possono semplicemente essere conosciuti con più nomi da persone diverse .

Narratori inaffidabili
Non pensare che qualcosa sia vero solo perché lo dice il POV di un personaggio. Questa è solo l'opinione di quel particolare personaggio. Potrebbe essere o non essere vero. Prendilo sempre con un granello di sale. In effetti, una particolare serie di eventi può apparire completamente diversa dai POV di personaggi diversi.
È interessante notare che uno dei personaggi più importanti dell'intera serie non ha nemmeno un singolo POV per non poter iniziare a farsi la giusta idea sulle cose.

Sistema magico complesso
La serie ha un sistema magico molto complesso che è difficile da spiegare anche dopo aver completato la serie. È esattamente l'opposto di quello di Sanderson.
Inoltre, gli dei non sono così potenti o invulnerabili come si potrebbe pensare. In realtà, "Non scherzare con i mortali" è un'idea spesso ripetuta nella serie. Gli dei vengono abbattuti e talvolta nuovi dei prendono il loro posto nel pantheon. E a volte le persone semplicemente “ascendono”, che si trova da qualche parte nel mezzo.
Quindi, perché leggerlo? Nessuno dei punti sopra menzionati è inteso a dissuaderti dalla lettura. Ha lo scopo di prepararti per l'esperienza che è il MBotF. È un viaggio difficile, difficile e frustrante che è davvero gratificante.

La portata pura della storia
Se il numero di specie o persone o anni non fosse sufficiente, la storia non si svolge in un unico mondo. Potresti trovarti improvvisamente su un pianeta che ha due lune o cinque soli! La storia comprende i regni! Inoltre, pensa solo a un personaggio che ha vissuto per centomila anni, tutti ricchi di eventi. L'intera storia umana copre solo gli ultimi 5000 anni. Pensa a quante civiltà e imperi quella persona avrebbe visto sorgere e cadere. Avrebbe visto gli imperi costruiti sulle rovine degli altri solo per essere nuovamente ridotti in polvere. Qui è dove Erikson mette in risalto il suo aspetto archeologico facendo capire al lettore il peso della storia e l'enormità del tempo.

Sfumature di grigio
Sarebbe sbagliato dire che in questo libro non ci sono personaggi in bianco e nero. Molti personaggi di questo libro sono puro male, mentre alcuni sono puro oro. Ma hai mai cominciato a chiederti cosa prova o pensa un Dissennatore? O un trolloc o gli orchi del Signore degli Anelli. Non penso che il pensiero ti sia passato per la testa. C'è un demone nel primo romanzo che ottiene solo un paio di righe. Ma te lo ricordi per il resto dei libri. Questo è il potere della scrittura di Erikson. Ci sono un paio di demoni che hanno nostalgia di casa e sono contadini nel loro mondo. Erikson riesce a dare più carattere a un personaggio in un paio di righe che altri autori potrebbero non essere in grado di fare in interi romanzi. Persino i cattivi cattivi non sono puro male. Erikson non li trasforma magicamente in eroi. Fa qualcosa di molto più difficile. Ti fa entrare in empatia con loro e capire i loro motivi.

La pura epicità
La prima scena principale del primo romanzo inizia con l'assedio di una città che è difesa da un castello volante delle dimensioni di una città. La maggior parte dei romanzi termina con un climax di WoTesque che viene spesso definito convergenza come in "potere che attira potere". Tuttavia, Erikson non ha bisogno di dei o draghi o castelli volanti per rendere epiche le sue scene. Può farlo altrettanto facilmente con semplici mortali.

Scuole di pensiero
Un autore è considerato di grande successo se è in grado di esplorare, definire e articolare completamente una scuola di pensiero nella sua carriera. Erikson lancia queste scuole di pensiero, ognuna più profonda della precedente, come fiches in una partita di poker. È abbastanza difficile credere che queste siano le parole e i pensieri di un singolo uomo. Molti dei suoi romanzi successivi della serie sono infatti criticati per essere molto pesanti in filosofia. Erikson affronta anche molti temi contemporanei a cui ci si può relazionare, dai costi che gli umani esigono sul loro ambiente circostante all'apatia che viene dalla civiltà alle insidie ​​di una nazione costruita vedendo solo il denaro come valore.

Temi esplorati
Sebbene, la serie di libri appartenga al genere epico fantasy di guerra, esplora una varietà di temi. Dalla gestione di trame complesse e piani che potrebbero essere nati da divinità letterali e che potrebbero essere stati realizzati centinaia di migliaia di anni, alla gestione del più elementare di tutti i temi come il coraggio, il dovere, l'amicizia, l'amore e la compassione. Ci saranno sezioni che sembreranno fatte su misura per il mondo in cui viviamo oggi esplorando temi contemporanei. La serie tratta anche tutti i suoi personaggi allo stesso modo, indipendentemente da razza, religione e genere. La serie non evita di porre domande religiose, etiche, morali o metafisiche. Mentre in alcuni posti, questa serie ti farà sicuramente piangere o distogliere lo sguardo dall'orrore, molte grandi sezioni sono in realtà comiche in natura.

Personaggi
Potrebbe non essere sbagliato affermare che uno dei maggiori punti di forza della serie siano i suoi personaggi. Avendo un cast gigantesco, centinaia di personaggi sono stati ripuliti chiaramente mentre migliaia sono stati toccati. Questi personaggi, che possono includere immortali, divinità, soldati o l'uomo comune che cammina per strada, hanno le loro storie, programmi, motivazioni, bussola morale e ragioni per fare varie cose. Inoltre, questa serie ha i duetti più incredibili! Da Kalam Mekhar e Quick Ben, da Karsa Orlong e Seren Pedac a Bugg e Tehol, Cotillion e Shadowthrone. Ci sono così tanti! Riderai e piangerai per questi duetti e li amerai con tutto il tuo cuore.

Per riassumere questa grande recensione, vorrei ribadire che quei punti precedenti non sono di natura critica, ma dovevano informarvi quanto sia scoraggiante leggere questa serie. Non deve essere preso alla leggera in quanto consumerà una grande quantità di tempo, energia e mente. Ho letto di nuovo la serie ed è stata molto più comprensibile e gratificante la seconda volta. Penso che lo rileggerò ancora una volta.
Quasi tutto si riduce a "Ne vale la pena?" MBotF richiederà più sforzo di quanto tu possa mai prepararti. Ma offre prestazioni spettacolari! Ne vale la pena e altro ancora.
04/21/2020
Arney Nemani

Inizialmente ho letto i primi otto libri di questa serie appena usciti. Spero di leggere di nuovo questa serie, in una raccolta completa non meno! Dato che ci sono un totale di dieci libri, tuttavia, aggiornerò questa recensione mentre vado ...

[Giardini della luna]

Come il primo ingresso in questa serie epica, Gardens of the Moon ci presenta molti dei principali attori e getta le basi per ciò che verrà dopo. Impariamo esattamente chi e che cos'è l'Impero di Malazan; ci viene anche dato un piccolo sguardo alla storia sanguinosa dietro al suo stato attuale. Incontriamo ciò che resta dei Bridgeburner, una squadra d'élite della vecchia guardia dell'impero. Ci viene presentata una pletora di divinità e ascendenti che non solo modellano il mondo ma cercano anche di intromettersi attivamente in esso. Tutto sommato, un buon inizio se me lo chiedi!

Questo primo libro è incentrato sulla campagna Genebackan di Malazan. Nel tentativo di eliminare le ultime vecchie lealtà in un nuovo impero, la 2a armata - guidata da Dujek One-Arm - viene lanciata in una missione impossibile dopo l'altra. È in questo momento che gli Ascendenti entrano nella mischia; Shadowthrone sembra cercare di abbattere l'impero con i suoi schemi demoniaci mentre il Figlio dell'Oscurità si allea con i nemici dell'Imperatrice. Nel frattempo, Oponn genera problemi e semina il caos. I mortali diventano pedine in questo gioco malvagio, ma gli dei scopriranno presto di essere tutt'altro che disposti.

Penso che ciò che mi piace di più di Erikson e del mondo che ha creato sia quanto sia originale e rinfrescante. Non troverai orchi e folletti e tutto il resto qui, ma invece Tiste Andii e Jaghut e T'lann Imass (tra gli altri). Inoltre non ci sono davvero eroi e villici chiari, ci sono solo persone che combattono contro gli inevitabili colpi di scena del destino - e posso sicuramente apprezzarlo. Devo anche dire che Erikson ha immaginato la magia - la sua origine, il suo uso e i suoi effetti - a differenza di qualsiasi altra cosa.


[Deadhouse Gates]

Qui nel secondo libro, l'Impero di Malazan combatte una rivolta in un lontano continente. È l'Anno di Dryjhna, profetizzato come l'anno in cui la dea del deserto Sha'ik solleva il Vortice dell'Apocalisse e riprende le sante Sette Città. Apparentemente tutto ciò che ostacola i suoi eserciti è Pugno Coltaine - un tempo nemico dell'impero stesso - e la Settima Armata, insieme a una manciata di suoi clan Wickan. Lungo il tragitto c'è Duiker, un tempo soldato diventato storico imperiale.

Nel frattempo, Kalam Mekhar e Fiddler si staccano dai loro compagni Bridgeburner per scortare l'Apsalar, un tempo posseduto, nella sua terra natale. Naturalmente, entrambi gli uomini hanno le loro ragioni anche per questo viaggio. Per Kalam, è un ritorno nella sua terra natale, Seven Cities, sull'orlo di una ribellione in cui si ritrova coinvolto. Fiddler e Apsalar, accompagnati da Croakus, partirono alla ricerca del leggendario Tremorlor; un viaggio che li trova raggruppati con Mappo e Icarium, entrambe leggende a sé stanti.

Incontriamo anche Felisin, la figlia più giovane di House Paran, e lo storico fuorilegge e una volta Sacerdote di Fener noto come Heboric. Il loro viaggio è di un tipo completamente diverso: da una colonia penale imperiale, attraverso un warren perduto e dimenticato, e infine fino al cuore del Vortice dell'Apocalisse.


[Ricordi di ghiaccio]

Il terzo libro ci riporta nel continente di Gebabackis. Il Dujek One-Arm appena messo fuori legge e il suo esercito cercano un'alleanza inquieta con i vecchi nemici - il signore della guerra Caladan Brood e le sue forze - nella speranza di sconfiggere il temuto impero noto come Dominion Dominion. Mentre l'alleanza è tesa fin dall'inizio, i suoi giocatori chiave riescono comunque a trovare amici in posti inaspettati.

La prima Imass fresca e di sangue in oltre centomila anni è nata nel mondo mortale (grazie a un rituale che ha avuto luogo nel primo libro) e chiama i suoi parenti non morti al Secondo Raduno. Questa giovane donna, che ospita in sé le anime di due potenti maghi e una Dea Elder, ha bisogno di protezione mentre potenti nemici si mettono contro di lei.

Toc the Younger fa il suo ritorno, sputato da Warren of Chaos in un posto chiamato Morn. Qui incontra T'lan Imass, Onos Toolan, nonché Lady Envy e i suoi compagni Seguleh. Insieme, partirono per il loro viaggio verso il Pannion Domin.

Incontriamo anche altri importanti attori: Gruntle, una guardia di carovana destinata a diventare molto di più; Itkovian and the Grey Swords, un esercito dedicato al dio Fener; Kilava, sorella fresca e sanguigna di Onos Toolan, che ha sfidato la chiamata del Primo Raduno; e altro ancora E, sembrerebbe, che tutte le strade conducano al Pannion Domin ...


[House of Chains]

Il quarto libro racconta la storia di Karsa Orlong - un guerriero Thelomen Toblakai - e il suo viaggio dalla sua terra natale al cuore di Raraku e come è arrivato a servire come guardia del corpo di Sha'ik. Lungo la strada molti cercano di domarlo e di usarlo, anche se, come apprendiamo, Karsa Orlong non si inginocchia davanti a nessuno - dei o altro.

Ci viene anche presentato Trull Sengar, una Tiste Edur che è stata privata del suo popolo. Viaggia insieme a Onrack the Broken e altri due T'lann Imass al Trono del Primo Impero per garantire protezione contro coloro che lo cercano.

Nel frattempo, Cotillion raccoglie agenti, tra cui Crokus e Kalam Mekhar, per servire ai suoi scopi. Crokus si reca a fianco di Apsalar fino all'isola di Drift Avalii per cercare un altro trono che ha un disperato bisogno di difesa. Kalam, d'altra parte, torna nella sua terra natale per suscitare il caos tra l'Armata dell'Apocalisse.

Nel frattempo, l'aggiunta Tavore e il suo esercito marciano verso Raraku per la resa dei conti finale tra l'Impero di Malazan e la dea Whirlwind. Tra l'esercito dell'Aggiunto ci sono alcuni volti familiari: il violinista recentemente reinserito, Gesler e Stormy ...


[Midnight Tides]

Il quinto libro racconta la storia dell'ascesa dell'impero Tiste Edur e della caduta del regno umano di Lether. Veniamo a conoscenza del passato torturato di Trull Sengar, nel periodo precedente alla sua prigionia nel regno Nascente. La linea di sangue Sengar gioca un ruolo fondamentale nell'attuazione dell'impero Edur, in particolare il più giovane dei fratelli, Rhulad.

Nel frattempo, nel regno di Lether, incontriamo i fratelli Beddict: Brys, Tehol e Hull. Uno è il King's Champion, uno un ex sentinella tradito dal suo regno, e l'ultimo è un pazzo apparentemente indigente che è tutt'altro che. Incontriamo anche il ladro non morto Shurq Elalle e il bambino non morto Kettle, custode di una casa morente di Azath.

Dietro le quinte, il Dio paralizzato continua a manipolare eventi a suo favore ...


[I cacciatori di ossa]

Il sesto libro ci riporta a Seven Cities e alla Quattordicesima armata. Con la ribellione più o meno schiacciata, l'Aggiunta conduce i suoi Cacciatori di ossa attraverso il deserto alla ricerca degli ultimi resti dell'Armata dell'Apocalisse - ora guidata da Leoman of the Flails.

Crokus (noto anche come Cutter) viaggia in compagnia di Heboric, Scillara, Felisin Younger e il demone Greyfrog. La loro destinazione? Otataral Island, ai Jade Giants il cui tocco continua a tormentare Heboric.

Nel frattempo, la guerra tra gli dei si riscalda mentre gli Ascendenti si allineano con o contro il Dio paralizzato. Poliel, la Dea Grigia - ora Consorte nella Casa delle Catene - scatena una piaga mortale sulla terra.

E l'impero di Malazan sta per essere cambiato per sempre ...

[Altro a venire presto]
04/21/2020
Loria Kurtz

Erikson actually created a very vivid and interesting world with different races/species, gods,magic, huge epic battles, and a lot of history. However Erikson is a very inconsistent storyteller. On one hand there was never any central narrative drive to the series. Although the ending shows something that might have been an ultimate goal, we never even receive any vague hints regarding it as the series progresses. Nor was this really a character driven narrative because of the too many POV's, inconsistent characterisation and the plot. Most of the time the motivations of the characters are not really apparent at all. A lot of the character's inner monologues are actually the author's philosophical musings that don't give us any insight into the character or His/Her motivations.

Mentre Erikson ha affrontato molti interessanti temi storici, sociologici e antropologici, in realtà non compensano le carenze altrove nella trama e nella narrazione. Il primo libro sembra completamente disconnesso dal resto della serie. È come se l'autore avesse improvvisamente cambiato idea e avesse deciso di portare la storia in una direzione completamente diversa. La serie nel complesso è stata un miscuglio per me. Era buono in alcune parti con alcuni personaggi ben realizzati, ma nel complesso mi sembra che avrebbe potuto essere molto meglio.
04/21/2020
Rutherfurd Benyamin

One of the easiest recommendations ever to fellow fantasy fans. Simply sublime stuff. This edition is utterly worth the 80 bucks or whatever and is SO much easier to read than the physical copies, plus the ability to look up characters/places you’ve forgotten is incredibly valuable with this series. If you read Giardini della luna e mi è piaciuto e avere un e-reader, considera seriamente di fare il grande passo e acquistarlo.
04/21/2020
Evanthe Packingham

Da dove cominciare? Sono 10 libri !!!
Steven Erikson imposta il tema nella prima pagina. È una storia di guerra e soldati e allo stesso tempo non lo è. È una storia su come perdere di vista le cose che contano e una storia su come scegliere le tue battaglie e il tuo percorso. È lungo, sì. È frustrante quando almeno per la metà dei giardini della luna cerchi di tenere il passo con i personaggi introdotti e quando la serie divide la trama e devi aspettare di arrivare al libro sei per riprendere da dove sei partito dal libro tre vuoi un po 'gridare al signor Erikson: "che diavolo [Email protected]@ # $$ ^^% $ # @ amico? perché vuoi schernirmi in questo modo? "Ma i personaggi sono fantastici anche quelli che vuoi calciare sono così arroganti. E stiamo parlando di molti personaggi, che vanno dai normali soldati, ai maghi, agli ascendenti, agli dei e così tanto molti altri. Uno dei miei preferiti personali è Fiddler e come il suo sergente una volta gli dice "era sempre il migliore di loro" ma non è perché (dopo tutto questa è un'epopea fantasy, non dimentichiamoci) ha poteri fantastici (beh, ha ma in qualche modo ignori il fatto come lui stesso fa nel libro) ma perché attraverso una guerra che dura da decenni Fiddler è rimasto umano, gentile e premuroso pieno di compassione.
Allora hai i tuoi cattivi. Ma Mr Erikson ti fa entrare in empatia con loro, ti fa piacere e ti senti triste quando e se scendono. Hai i tuoi personaggi dubbiosi e alcuni di loro rimangono così fino alla fine. Uno dei miei preferiti personali è Cotillion e Shadowthrone. Persino gli altri personaggi dei libri li considerano dei bastardi difficili ma di nuovo sono spiritosi e simpatici.
Nel complesso mi ci sono voluti sei mesi per leggere l'intera serie e non mi pento del tempo in cui l'ho messo in questo libro perché sono emerso nell'impero malazano e ho sentito tutti i personaggi, ho riso, pianto, gridato e urlato. E considero un grosso problema per un autore poterlo fare.

Sì, è una grande serie, sì, a volte ti sentirai frustrato, sì, la filosofia interna dei personaggi a volte può stancarti, ma ne vale la pena! Attraversa quelle prime pagine e fatti accogliere nell'impero malazano dove la gente comune fa cose straordinarie.
04/21/2020
Rawley Dunnell

Padre, posso avere un'altra porzione di pathos, per favore?

Grandioso, epico, complesso, a volte poetico, spesso tortuoso, ma solo raramente fastidioso. È richiesta molta pazienza per i personaggi che si autocommiserano, come lo è per le ruminazioni filosofiche che sono, il più delle volte, banali, insignificanti e un supporto per lo sviluppo del personaggio reale. Chiedi a Erikson e ti dirà che meno non è davvero più. Di più è di più, sempre.

Esiste una strana relazione feticistica con l'idea del soldato, che è canonizzato a disagio, nonostante la lotta volontaria per un regime espansionista e imperialista. (I treni di Malazan potrebbero essere stati costruiti sulle ossa e ricordi sbiaditi di culture minori, ma almeno corrono in tempo, ho ragione ??)

Alcuni dei personaggi sembrano anche essere scritti esclusivamente per soddisfare le persone che amano le discussioni controverse "chi vincerebbe". eppure con una serietà e gravità tali che funziona, anche se suscita l'occhio occasionale. E alla fine di ognuno di questi, puoi vedere Erikson strattonare le corde del cuore così forte da sembrare stranamente masturbatorio.

Tutto sommato, certo. È tutto abbastanza impressionante. Forse non leggi tutti i libri uno dopo l'altro. Gettare un po 'di Hemingway o qualcosa nel mezzo, non lo so.
04/21/2020
Wesa Yendell

Scuro, complesso, meravigliosamente reale ed emotivo. Ogni personaggio è una persona reale e ci sono scene sia felici che tragiche (anche se molto più di quest'ultima). Indubbiamente la mia serie di libri preferiti in assoluto. Alcuni lo trovano sconclusionato, ma ogni parola è scelta con cura, e ho adorato la sensazione di perdersi in un mondo che non avevo capito completamente.

Per quelli di voi che non sono sicuri dopo il primo libro, perseverate ed essere ricompensati, ma assicuratevi di avere un ampio tempo di recupero dopo le scene più brutali. (Quando mi stavo avvicinando alla fine dei cancelli della casa morta, ero in pausa pranzo al lavoro e non potevo fare nulla perché mi sentivo così rotto) .. A volte ti ritroverai a ridere, piangere e inorridire, e in completa soggezione di tutta la serie.

Consiglio anche di leggere i romanzi che si collegano, si collegano tutti in modi piccoli ma magici e ti daranno un quadro più completo.

Progettando di rileggere in ordine cronologico (più o meno)
04/21/2020
Gladine Halvorsen

Un avvertimento, questa sarà una lunga recensione perché volevo rivedere l'intera serie insieme anziché ogni singolo libro. Ci saranno spoiler.

La serie Malazan Book of the Fallen di Steven Erikson deve essere la mia serie fantasy preferita di tutti i tempi. L'ambizioso scopo, lo sviluppo del personaggio, la costruzione del mondo e la coesione generale della trama distinguono questa storia dalle altre serie fantasy che ho letto, tra cui le opere di Tolkien, Jordan, Sanderson, Brooks, Martin, Pratchett e altri grandi. Ho avuto alcuni problemi importanti la prima volta che ho letto questa serie che è stata fatta in frammentari in oltre un anno. La seconda volta che l'ho letto, ho trovato nuovi significati e comprensione che mi sono sfuggiti la prima volta, specialmente nei libri precedenti.

Il tema generale della storia riguarda la condizione umana e il modo in cui esistiamo in uno stato in cui i contrappesi di paura e compassione, odio e misericordia, sofferenza e amore possono essere vissuti insieme in una persona e persino in un'unica situazione . I nostri stati emotivi sono ciò che ci rende più che semplici macchie di polvere di stelle che vengono in contatto l'una con l'altra. La storia si concentra su un esercito di soldati che stanno combattendo una guerra contro gli dei stranieri in una terra straniera. Non hanno motivo di essere eroi o di essere umani, ma continuano a fare miracoli semplicemente non arrendendosi mai. Non sono testimoni della società ma gettano le loro vite nella smerigliatrice che è la guerra perché sanno nel loro cuore che stanno combattendo per la giusta causa. Alla fine salvano tutta l'umanità da una minaccia che nessun altro oserebbe opporsi.

Ci sono molti, molti personaggi sorprendenti in questa serie tra cui esseri mortali di almeno 10 diverse razze senzienti, ascendenti sulla loro strada verso il dio, gli stessi dei e persino alcuni animali e fantasmi. Per dare un'idea della portata coperta, Erikson parla di una storia che risale a centinaia di migliaia di anni e attraverso i punti di vista di centinaia di personaggi nella storia viaggiamo attraverso l'ampiezza di almeno 4 diversi continenti, molti dei quali può avere le dimensioni di un'Asia o di un'America. La maggior parte di queste prospettive e narrazioni hanno lo scopo di fornire un contesto al sacrificio di questi soldati stranieri, questi Malazan. Le idee del popolo e dell'identità malazana servono tutta un'altra serie di temi. L'impero malazano è solo l'ultimo di una lunga serie di tentativi di unificare i popoli del mondo di Erikson dalle cosiddette razze Elder di Jaghut, Forkrul Assail, Kchain Chemalle, Eleint e Imass, nonché miscele e ibridi di questi. La razza Imass è la più vicina agli umani moderni che producono anche la maggior parte degli ibridi ed esistono nel mondo moderno come guerrieri non morti che sono stati maledetti per vagare sulla terra per oltre centomila anni. L'impero malazano è quindi composto da discendenti dell'Imass proprio come il nostro genere umano discende da un antenato più primitivo che abita in una caverna. Attraversando più continenti, l'Impero sorse da un'isola piena di pirati basata su un'intelligente strategia di dominio. Usando gli stili e la tecnologia di combattimento più all'avanguardia, sconfiggono le popolazioni locali in aree cruciali, quindi nominano la leadership locale e scompaiono ad eccezione di alcune guarnigioni militari. Quindi reclutano dall'area locale acquisendo ulteriori nuove competenze e tecnologie. All'inizio del primo libro della serie, hanno già conquistato almeno due grandi continenti e stanno marciando attraverso un terzo. Nel frattempo, a loro sconosciuti, ci sono molti altri imperi forgiati nel mondo, che forniscono il dramma per alimentare altri nove libri molto lunghi.

Il primo imperatore malazano ascese alla divinità insieme al suo principale assassino. Sono al centro di ogni trama mentre cercano di giocare a divinità e mortali l'uno contro l'altro per guadagnare più potere. Il più delle volte i mortali ottengono che facciano il loro sporco lavoro e hanno anche il comando di sette malvagi segugi dell'Ombra delle dimensioni di piccoli cavalli. Oltre a queste due figure ambite dall'ombra, gli dei principali in questa serie non hanno sempre poteri evidenti. Mael è il dio del mare e Burn è la dea della terra. Sechul Lath è un primitivo Dio del caso che ha generato due gemelli del caso nel pantheon malazano. C'è una Dea Kilmandros che è una delle prime divinità, ma ciò che rappresenta non è mai stato chiarito se non che si arrabbia facilmente e ha pugni giganti. Ci sono molti dei della guerra bestiali tra cui lupi (inverno), tigre (estate) e cinghiale. Oltre a un Drek atteso in autunno, il dio verme. C'è Hood the God of Death e Poliel la dea della malattia. Infine c'è Krul, il padre Dio, che ha dato alla luce tutta la magia del mondo.

La magia in questa serie è un argomento piuttosto complesso. L'uso malazano della magia è attraverso quelli che vengono chiamati guerrieri e queste sono le cose più confuse da capire per un lettore per la prima volta. I Warrens sono essenzialmente passaggi attraverso dimensioni diverse, di cui esistono molti sapori. Viaggiare da Warren è il modo in cui i maghi in questo mondo si muovono rapidamente ma sono estremamente pericolosi nel migliore dei casi perché sono ampiamente utilizzati da tutti i tipi di creatura. Successivamente apprendi che i warrens magici sono in realtà i vasi sanguigni di Krul stesso. Esiste un'altra forma più antica di magia che utilizza ciò che viene chiamato Holds invece di warrens. Le prese esistono in dimensioni completamente diverse e sono attese da ciascuna delle maggiori razze Elder con alcune aggiunte tra cui le prese di Bestie e Draghi.

Ora i draghi sono dove le cose diventano davvero interessanti. I draghi sono attratti dal caos ed esistono in forme pure (Eleint) così come in forme Soletaken che sono persone Tiste che possono trasformarsi in draghi. Il popolo Tiste è un'altra antica razza apparsa dalle magiche Holds of Dark (Andii), Light (Liosan) e Shadow (Edur). Questi sono i figli mortali degli dei e delle dee del buio, della luce e delle ombre. Alcuni di loro possono cambiare forma, ma questa è un'abilità che può portarli alla follia dopo la quale non possono più tornare alle loro forme umane. Il mazzo di draghi è come un insieme di carte dei Tarocchi che possono essere utilizzate per divinare il futuro e il destino di vari mortali. È difficile spiegare come siano collegati i Warrens of Krul e la magia dei draghi, ma essenzialmente i diversi sapori dei diversi Warrens provengono dai draghi.

Vorrei continuare con una breve sinossi dei dieci libri della serie. The Gardens of the Moon è l'introduzione ai Bridgeburner, l'unità d'élite dell'esercito malazano che viene quasi annientata forse per ordine della nuova imperatrice. Qui incontreremo alcuni dei personaggi principali che seguiremo nel resto della serie, tra cui Fiddler, Quick Ben, Kalam, Ganoes Paran, Whiskeyjack, Hedge, Crokus, Icarium, Anomandris Rake, Kruppe e Toc the Younger. La fine di questo libro è una massiccia convergenza di divinità, ascendenti e mortali nella città di Darujhistan, che l'impero cerca e non riesce a conquistare. Molti dei libri sono solo una serie di storie di viaggio seguite da una grande convergenza in un luogo in cui succede la merda.

I prossimi due libri Deadhouse Gates e Memories of Ice sono raccontati in una narrazione parallela mentre i personaggi principali si dividono con Fiddler, Kalam e Crokus andando nel continente Seven Cities nel secondo libro e gli altri Bridgeburner che marciano verso sud nel continente di Genabackis e si uniscono con i loro ex nemici nel terzo. Il primo libro è uno dei miei preferiti con le meraviglie della città e l'umorismo fornito da Kruppe e dal sommo sacerdote dell'ombra Iskaral Pust. I prossimi due libri sono tra i miei meno preferiti in quanto i personaggi vagano per lo più verso i loro destini e si incontrano occasionalmente.

Nel terzo libro si scopre un Dio straniero paralizzato che stava portando dolore e sofferenza nel mondo ed era incatenato dagli dei più anziani. Poi più avanti in questo libro l'esercito rinnegato di Bridgeburner viene annichilato nel processo di abbattimento del corrotto Veggente di Pannion e del suo esercito di fanatici cannibali. I pochi sopravvissuti di questa campagna finiscono per ritirarsi in Darujhistan più avanti nella serie.

Il quarto libro, The House of Chains potrebbe essere il mio libro preferito di tutta la serie. Tutto il girovagare che è continuato nei primi tre libri è in gran parte ignorato e abbiamo il nostro primo assaggio di uno dei principali antieroi di questa serie a Karsa Orlong, un massiccio guerriero barbaro delle montagne del nord che non sa nulla della civiltà. Il suo popolo Teblor è uno degli ultimi veri barbari rimasti che vengono lentamente ridotti in schiavitù dal regno vicino. Lascia la sua casa e incontra questi schiavisti e presto giura che non farà mai più le offerte agli dei o agli altri mortali e distruggerà tutta la civiltà umana. Nel frattempo, nel continente delle Sette Città, un aumento se il popolo del deserto è alimentato dalla profezia di una dea turbinosa. Un esercito di Malazan nella regione è guidato da un ex guerriero Wickan che ha combattuto i Malazan. Hanno il compito di marciare un numero enorme di rifugiati dalle città settentrionali alla città di Aren, che ha un grande presidio navale supportato. Durante questa lunga marcia vengono costantemente molestati e completamente annientati, mentre consegnano i rifugiati in salvo. Questa tragica storia si conclude con il brutale tradimento dei Wickan da parte di un malvagio prete malazano. Una delle lezioni dei primi numerosi libri è che i malaziani non sono sempre affidabili o addirittura giusti, ma sono composti da gente comune di ogni sorta.

Il quinto libro, Midnight Tides, si svolge in un altro continente e introduce una serie completamente nuova di personaggi. I libri quattro e cinque iniziano a preparare il dramma che si concluderà nei libri finali della serie. Nel quinto libro apprendiamo del continente di Lether, un piccolo impero nascente di umani discendente degli stessi umani del Primo Impero che i Malazani rivendicano come antenati. Gli umani Lether sono ossessionati dall'oro ma incontrano il loro incontro nella Tiste Edur, che è un'antica razza umanoide che si occupa dei propri affari fino a quando non vengono provocati in guerra. La formidabile stregoneria dell'Edur li porta alla vittoria, incluso il saccheggio della capitale Letheras. Sono governati da un invincibile guerriero a cui viene dato il potere dal Dio paralizzato di non morire mai. I personaggi principali in questo film includono due gruppi di fratelli da ogni parte del conflitto, l'Edur Sengars e il Lether Beddicts. Tehol Beddict è uno dei personaggi più scandalosi di tutti i libri, un idiota all'oscuro che capita anche di essere un genio che vive con il suo guardiano di casa Bugg che è anche l'anziano God Mael.

Il sesto e il settimo libro, rispettivamente Bonehunters e Reaper's Gale, iniziano il gioco finale della serie. Nel sesto siamo riportati nelle Sette Città da cui un esercito malazano viene riunito per reprimere la ribellione. Questo esercito guadagna un paio di veterani chiave tra cui il vero eroe di tutta la serie che era uno snapper Bridgeburner di nome Fiddler, ma per il resto è molto verde. Sono guidati da un nuovo comandante di nome Tavore Paran. Sorella di Ganoes, che è diventata la maestra del mazzo dei draghi, Tavore è un genio militare serio ma non un grande leader. La famiglia Paran era una nobile famiglia che fu inclusa nelle epurazioni dei nobili avvenute quando salì al potere l'ultima imperatrice malazana Laseen. Anche quando sua sorella Felisin fu mandata in una colonia penale, Tavore giurò fedeltà all'impero e suo fratello Ganoes fu messo fuorilegge come traditore.

L'esercito guidato da Tavore finisce per combattere sua sorella Felisin, che in realtà non impara mai. Felisin è fuggito dalla colonia penale durante la rivolta con un vecchio ex prete senza mani. Assume il mantello della dea morta del turbine e muore per mano di sua sorella. Alla fine del sesto libro, l'esercito di Malazan ora chiamato Bonehunters, ritorna nella capitale Malaz per apprendere che gli uomini malvagi del quarto libro hanno preso il potere e sono esiliati dall'impero, scappando a malapena con le loro vite.

Nel settimo libro navigano verso il continente di Lether. Nel frattempo anche Karsa Orlong e Icarium finiscono a Letheras come sfidanti per l'invincibile imperatore Edur. Non ho parlato molto di Icarium, è un antico Jaghut, grandi umanoidi verdastri con zanne, che ha l'amnesia ma ha anche il potere magico che può distruggere il mondo. Così Karsa finisce per uccidere l'invisibile Sengar e Icarium fa quasi saltare in aria la città e i Malazan sconfiggono l'esercito dei Lether e liberano i Letheras. In realtà i modi Lether di corruzione attraverso la ricchezza hanno già sconfitto l'Edur e ritornano nella loro patria originale. Nel frattempo in una delle mie trame preferite, molti dei figli di Anomandris vanno in un'avventura per visitare la patria del padre e sono guidati da un'altra Tiste Andii. Il settimo libro è tra i miei meno favoriti della serie e l'ottavo è il peggiore. Quando dico che sono cattivi, questi sono ancora romanzi fantasy a quattro stelle con personaggi fantastici e trame incredibilmente intricate, sono solo i punti salienti per me nei libri uno, quattro, sei, nove e dieci.

Nell'ottavo libro, Toll the Hounds, seguiamo Karsa Orlong mentre cammina per visitare la città del Darujhistan. Nel frattempo anche i bambini di Tiste Andii vanno a Genabackis per incontrare il padre che governa la città caduta del Corallo Nero. La città di Black Coral è il luogo in cui le Tiste Andii stanno cercando di coesistere con le popolazioni sopravvissute di Pannion Domin, dove alcuni dei corrotti tentano di guadagnare potere. In un altro complotto i sopravvissuti sopravvissuti a Bridgeburner che vivono in Darujhistan cercano di capire perché vengono cacciati. Finalmente anche Anomandris Rake si dirige lì e c'è una massiccia convergenza di poteri sulla città che finisce in una battaglia tra Segugi di Luce e Ombra. Questo termina quasi tutte le trame al di fuori del continente di Lether.

Oh aspetta, ho trascurato di menzionare Anomandris Rake che porta con sé un'enorme spada che contiene un Warren magico. All'interno di questo Warren vivono le anime degli esseri che sono stati uccisi dalla spada che sono incatenati a un carro gigantesco che devono tirare in avanti. C'è un Dio di nome Draconus all'interno della spada che ha forgiato la spada e poi è stato ucciso da Rake. Questa è una delle storie che credo che Erikson abbia già scritto o abbia intenzione di scrivere. Il rastrello viene ucciso e la spada viene distrutta liberando Draconus nel mondo.

Finalmente nei libri nove e dieci, Dust of Dreams e The Crippled God, Erikson riesce a ripulire quasi tutte le parti rimaste. La trama principale è quella dell'esercito malazan ormai rinnegato chiamato Bonehunters che marcia per liberare il Dio paralizzato. Ci sono altre due trame minori, nella prima alcuni umani con sangue di Andii tornano nella loro antica casa, la leggendaria città di Kharkanas. Questa città nascosta sta per essere assalita dal popolo Tiste Liosan se non per la nobile posizione di questo popolo Shake e la restante Tiste Andii che viene in loro soccorso. Nella seconda trama minore, diversi dei Elder rilasciano un drago di Otaratal che è una sostanza anti magica. Questo drago era incatenato in modo da non uccidere tutta la magia. Dopo essere stato rilasciato è stato inseguito da un sacco di altri draghi ma poi imprigionato di nuovo.

La trama principale segue i cacciatori di ossa mentre attraversano le terre desolate verso una destinazione sconosciuta. Un assortimento di alleati sta anche facendo trekking verso est, ma in modo meno suicida. Quasi tutti muoiono, ma alla fine si trovano ad affrontare probabilità impossibili contro un esercito guidato da Forkrul Assail. Riescono nel loro disperato stratagemma e liberano il Dio paralizzato nel regno mortale solo per essere immediatamente ucciso. I fratelli Paran rimanenti si riuniscono e tutti vivono felici e contenti.

La prima volta che ho letto questa serie l'ho fatto in modo sconclusionato per un periodo di tempo molto più lungo. Questa volta ho capito davvero cosa stava succedendo molto meglio. Una delle mie più grandi lamentele la prima volta è stata la scomparsa di Karsa Orlong negli ultimi due libri. Pensavo che avrebbe avuto un ruolo chiave da svolgere e volevo sapere come sarebbe andata la sua ricerca per distruggere la civiltà. Tuttavia, ora ho imparato che non era rilevante per questa trama, ma Erikson sta scrivendo un altro libro o serie per concentrarsi sulla sua storia di ciò che succederà dopo. Ha anche scritto due parti di una trilogia in tre parti sulla città perduta di Kharkanas. Non vedo l'ora di leggere quelle nuove serie una volta che avrà finito di scriverle. Steven Erikson è uno scrittore ridicolmente talentuoso e sono sorpreso che non sia più ampiamente considerato per il suo lavoro.
04/21/2020
Stedman Spielmaker

Ho letto questa serie per un periodo di due anni ed è stata un'avventura infernale. Ho iniziato a leggerlo in formato .epub, ma sono stato felice di scoprire che la mia biblioteca ha appena acquistato l'intera serie. Ora, sulla carne della questione:


La costruzione del mondo, le trame e i personaggi sono intricati, dettagliati e interconnessi. E ce ne sono così tanti. La scrittura può essere un po 'prolissa in momenti in cui stai solo cercando di scoprire cosa succede, ma l'autore non ti lascia libero e continua a liquidare lentamente la trama ... essere solo un'altra intersezione della rete gigante che è la serie.

La maggior parte dei libri segue un corso prevedibile di 1 importante culmine di eventi per libro. Questo non è decisamente il caso qui. Fidati di me, quando pensi di averlo capito, che è così, che capisci il ruolo dei personaggi, ti prepari, perché sei stato cullato nella (oh-così-falsa) convinzione che tu, il lettore, sono in controllo. * si sente schiacciato di pacche *

Non mi sono mai sentito così sconvolto dopo aver letto un libro prima. Trascorri centinaia di pagine cercando di mettere insieme i pezzi e poi mentre stai ancora rimuginando le cose sull'immagine ti colpisce sopra la testa, troppo veloce per vederlo chiaramente, ma abbastanza solido da spazzare via un personaggio (o l'intera trama) !) dopo un'altro. Le loro lotte, le speranze, le possibilità sono state strappate via, spesso in circostanze assurdamente tragiche / insignificanti. Nessuna risoluzione, solo una questione di possibilità. È fantasia, ma scritta così bene che sembra fin troppo reale. * * Esala

Non temere, tuttavia, ci sono anche molti dialoghi umoristici e osservazioni penetranti per alleggerire il carico. Devo ammettere che, nella mia corsa fissa verso lo scoprire cosa succede dopo, ho saltato un po 'della prosa, ma c'erano anche alcuni suggerimenti utili da trovare in quello. I capitoli sono scritti dal cambio di POV, quindi puoi vedere il mondo da diverse prospettive ben tratteggiate, incontrare un sacco di personaggi interessanti, conoscere e sentire con / per alcuni più di altri, essere divertito, irritato, incuriosito e ferito insieme a loro, ma semmai non ti lasceranno freddo.

Questa serie ha ridefinito lo standard per epic-fantasy / high-fantasy per me. Nota che non ho dato a tutti i libri 5 stelle, ma la serie nel suo insieme lo merita chiaramente. Il vero finale è stato un po 'piatto per me, solo perché pensavo che La polvere dei sogni fosse così emotivamente esigente che alla fine non restava molto da dare. Anche questo sembra troppo appropriato e mi chiedo se l'autore lo intendesse in quel modo. * ancora alla ricerca di un'altra svolta *: D

Non vedo l'ora di rileggerlo dall'inizio (nota per sé: i primi esami!) E vedere quali nuove intuizioni mi sono perso la prima volta.
04/21/2020
Henrique Rozman

Questa è una storia davvero oscura e pesante, troppo per i miei gusti attuali. Non l'ho finito (in realtà non è nemmeno iniziato correttamente, ho appena esaminato il campionatore del 1 ° libro disponibile per Kindle da Amazon), ma è stato abbastanza per convincermi che questa non è una storia che voglio leggere per intero, almeno non ora . Forse in un altro momento in cui sono spensierato e vivacemente felice e ho bisogno di qualcosa di pesante per trascinarmi un po '...
04/21/2020
Shotton Razze

Possiedo già tutte le singole "edizioni di alberi morti", ma non mi dispiacerebbe farlo sul mio Kindle. Ancora ... 80 dollari in più, ma nessuna radiografia? "Tor Books, Macmillan" non vuoi i nostri soldi gratis?
04/21/2020
Lewak Terell

La migliore fantasia, alta fantasia, fantasia oscura, fantasia epica o qualunque fantasia tu voglia chiamarla serie mai scritta. Superiore a tutti in lingua, ambito, visione, trama e personaggi.
04/21/2020
Sergei Gilford

La cosa più sorprendente che abbia letto, proprio questo.

Steven ha fatto qualcosa di incredibile con questa storia, ha questo cast di personaggi incredibilmente grande e questa ambientazione mondiale con culture e valori diversi, ha anche molte razze, tutte uniche a sé stanti e tuttavia è riuscito a intrecciare tutte insieme in un bella storia senza soluzione di continuità; che puoi solo apprezzare man mano che avanzi con i libri, quello che sto cercando di dire è che è un inferno bravo come scrittore. Eppure la complessità non è una ragione per cui adoro questo libro. Per me, tutto si riduce a ciò che ti fa sentire, cosa mi ha fatto sentire TBOF Malazan? Hahaha. È una depressione e una depressione emozionanti delle montagne russe, non mi vergogno di ammettere di aver pianto un paio di volte, forse con 9 dei 10 libri. E non solo perché è triste e tragico, ma perché evoca emozioni di grazia, compassione e redenzione.

E se questo è difficile da capire perché è troppo denso o difficile? Non lo so, questo è stato uno dei primi libri che ho letto in inglese e una delle mie prime lunghe saghe di fantasia, e non mi è mai sembrato un lavoro ingrato, mi sono divertito o sofferto in ogni momento, bisogna solo capire che questo è non il tipo di storia in cui l'autore ti dirà tutto, la maggior parte delle cose che devi capire da solo ed è normale, mentre leggi tutto inizia a sistemarsi. Il primo libro era inteso come una sceneggiatura di un film, forse è per questo che a volte sembra sconvolto.

Se hai letto attraverso il cancello di Deadhouse e non senti nulla, esci, questa non è la tua cosa.
04/21/2020
Yovonnda Noegel

Oltre 8,000 pagine e 3 anni di lettura.
SORPRENDENTE. Di solito le letture fantasy sono evasive, non questa serie. Vengono affrontati problemi reali, tutto dallo stupro, all'avidità e alla compassione. I personaggi sono vibranti, non la corsa dei personaggi del mulino. Ogni personaggio è arricchito e le notizie del loro passato vengono prese in giro e ti senti come se qualcuno di loro potesse essere una trama da seguire. La caratterizzazione è così grande che senti i loro dolori, i trionfi e le morti.

Il tema della compassione è molto diffuso, altri grandi temi sono le persone allo stupido per realizzare qualcosa o alla noncuranza di sapere cosa sta succedendo. La sofferenza è aggravata da quegli idioti che permettono che ciò accada. Non fidarti mai di uno storico. Le cose che chiunque fa per denaro, potere, prestigio.

Personaggi migliori, non posso sceglierne solo uno, quindi un elenco.
Più divertente sarebbe Iskaral Pust,
Il cotillion è più scioccante,
Crescita più grande, Crokus,
Il più grosso cazzo che vuoi solo morire, oh uomo chi scegliere, Korbolo ha colpito l'unghia per me.
04/21/2020
Jaela Smeltzer

The series has changed the way I think, It's so heart-wrenching because it's so relatable and yet so alien. I struggle to put into words how scarily intriguing this series is. I've just finished it for the first time and there were so many times where I could only read a paragraph or chapter before having to get up and go leave my brain to untangle all the bits and pieces my heart couldn't. The vocabulary and language is advanced and it fist glance I ended up carrying my dictionary with my book wherever I went. I won't lie- this series is brutal, it's on such another level that it's made me sacred to wrote my own novel because the shadow of this series makes it nigh impossible for me to write anything near this level. the only negative aspect is that after reading it all other series and books seem so much more dull and unexciting, meaning I'll be re-reading the series with the added books by Ian C. Esslemont next. Thank you for the gift of the Malazan, i will treasure it to the end of my days.
04/21/2020
Triny Talone

La ricchezza apparentemente infinita e traboccante della storia che avvolge, evolve, avvolge, esplode, ricorda, collega, diffonde, danza e trasforma in un'eterna lotta danzante la bellezza dell'essere e dell'esistenza è il concetto che rende questa serie a volte avvincente e sicuramente avvincente mai abbastanza - questo è, ovviamente, solo se condividi la passione libidinosa dell'evasione tanto quanto il resto di noi leali lettori.

Ciò che rende questa serie davvero speciale e che ne vale la pena in tutta un'altra dimensione sono i momenti speciali speciali e i passaggi ultraterreni, incredibilmente belli e generati in - e necessariamente solo attraverso - questa cascata precedentemente illustrata di eventi in corso. Grazie per entrambi, Steven Erikson e Ian Cameron Esslemont. <3
04/21/2020
Jilly Switzer

Questa serie è piuttosto impegnativa. L'ho letto circa 3 anni fa ed è molto buono nel suo insieme ma alcuni dei singoli libri non sono fantastici. Sono tutti abbastanza divertenti ma ho avuto dei momenti davvero difficili con alcune cose.
1. Non mi piaceva un numero di personaggi principali.
2. Alcuni dei libri sono stati estratti.
3. Questa serie è molto difficile da seguire da libro a libro e ci vuole un po 'di tempo per capire le cose. Anche dopo il libro 10 non ho capito molto.
4. Molte delle storie e dei personaggi o non hanno avuto affatto una conclusione o non hanno avuto conclusioni soddisfacenti secondo me.

Detto questo, consiglio ancora vivamente i libri di un tuo fan di "alta fantasia".
04/21/2020
Phina Plaxco

La migliore serie fantasy che ho letto.

Può essere noioso, ma ne vale assolutamente la pena. La costruzione del mondo di Erikson e le intricate linee della trama sono sbalorditive.

All'inizio della serie potrebbe non avere senso, perché l'autore ha appena lanciato questo enorme nuovo mondo con tonnellate di personaggi, ma se lo affronti e gli concedi un po 'di tempo, ti ritroverai in un mondo straordinario con una brillante scrittura in stile POV e introspezioni di personaggi.

Ho rinunciato a leggerlo la prima volta dopo l'ottavo libro, ho dovuto ricominciare tutto da capo, e ragazzo ho trovato così tante cose che mi sono perso! Anche la seconda volta! Grande valore di rilettura, gente!

ALTAMENTE RACCOMANDATO!
04/21/2020
Ursi Arnaud

Questa serie di libri è davvero fantastica. Per me tutta questa serie di libri è di 4.3 stelle. Qualcuno mi ha suggerito che vale la pena leggere questa serie e io prendo il mondo e ci provo. Ogni libro di questa serie è buono e la fantasia creata è davvero buona.

Una trama fantastica.
Storie avvincenti.
Personaggi meravigliosi.
Scene coinvolgenti.
Bei dialoghi.

Dall'inizio del libro n. 1 al libro n. 10 non è stato possibile fermarsi dall'inizio. La serie è stata così accattivante che l'eccitazione non si è fermata. L'ho adorato e consiglio vivamente questo libro a tutti gli amanti della fantasia.
04/21/2020
Isis Minning

Probabilmente sulla migliore serie fantasy mai scritta e 10 serie di libri sono state scritte in 10 anni (prendi quel GRRMartin!)

Non può essere descritto come qualcosa di diverso da grintoso dall'inizio alla fine, questa è una serie imprevedibile.

Dovrei rileggerlo mentre lo leggevo in ordine da quando c'erano solo due libri. Una delle poche serie che mi sono sentita obbligata a donare alla biblioteca della prigione in cui lavoravo perché volevo che gli altri si divertissero e non dovessero aspettare fino a quando non avessi i soldi per comprarli.
04/21/2020
Carmelia Faim

Probabilmente la più grande epopea fantasy che abbia mai letto.
Se sei un fan della fantasia, della fantascienza, della fantascienza o persino della mitologia, questa serie ce l'ha.

Inizialmente leggerlo può essere difficile, il primo libro è (deliberatamente) confuso e in parte vago. Continua a leggere e ti ritroverai affascinato.
04/21/2020
Dimmick Freniere

L'ho fatto. Ci è voluto un anno. Pura testardaggine. 10 libri di circa 1000 pagine, metà delle quali non mi sono nemmeno particolarmente piaciute. Alcuni di loro sono molto buoni (Deadhouse Gates e Midnight Tides sono i protagonisti) e la conclusione sostanzialmente ha bloccato l'atterraggio anche se ho alcune lamentele importanti.

Perché l'ho fatto? Lo consiglierei a chiunque altro?
04/21/2020
Sarajane Mateja

La mia serie fantasy epica preferita. Non è sicuramente per tutti, ma se riesci a digrignare i denti attraverso la barriera di accesso alta e scopri che fa clic per te, allora è una delle serie di libri più gratificanti che abbia mai avuto il piacere di leggere. È un grande investimento, ma l'eventuale payoff è sorprendente.

Lascia una recensione per Il libro completo dei caduti di Malazan