Homepage > Viaggi > Saggistica > Filosofia > Vagabonding: una guida non comune all'arte di viaggiare nel mondo a lungo termine Recensioni

Vagabonding: una guida non comune all'arte di viaggiare nel mondo a lungo termine

Vagabonding: An Uncommon Guide to the Art of Long-Term World Travel
Da Rolf Potts
Recensioni: 30 | Valutazione complessiva: Media
Premiato
9
Bene
10
Media
3
Male
6
Terribile
2
Vagabonding significa prendersi del tempo libero dalla tua vita normale - da sei settimane a quattro mesi a due anni - per scoprire e vivere il mondo alle tue condizioni. Il veterano viaggiatore di Rolf Potts mostra come chiunque sia armato di uno spirito indipendente può realizzare il sogno di un lungo viaggio all'estero. Potts fornisce le informazioni necessarie su: - finanziamento del tempo di viaggio -

Recensioni

04/21/2020
Farah Sek

Ho finito di leggere Vagabonding per la seconda volta. La prima volta che l'ho letto è stato circa quattro anni fa, quando ho iniziato a provare una grande voglia di viaggiare. È stato stimolante ed echeggiava quello che provavo per il viaggio, ma non era ancora applicabile. Un giorno, pensai, andrò a fare un viaggio a lungo termine. Un giorno andrò a "vagabondare". Mi ha insegnato che il viaggio a lungo termine è possibile.

Ma finirlo ora, nel mezzo di un lungo viaggio, è incredibilmente soddisfacente e confortante. È soddisfacente sapere che lo sto effettivamente facendo - realizzare la mia ambizione e vivere un sogno. Ed è confortante leggere qualcosa che descriva esattamente ciò che sto vivendo fisicamente, mentalmente ed emotivamente. Mi sento accolto da un gruppo di viaggiatori che sono venuti prima di me, camminano al mio fianco e seguiranno le nostre orme.

Ecco i miei takeaway preferiti dal libro.

1. I viaggi a lungo termine sono possibili indipendentemente da dati demografici, età o reddito.
Dipende davvero dalle priorità. Credo che se hai un ardente desiderio di viaggiare o di fare qualsiasi cosa, puoi realizzarlo [Vedi: Desiderio + Decisione = Magia]. Ma questa non è solo una lezione che ho imparato dal libro: lo vedo in prima persona con le persone che ho incontrato sulla strada:
- Una giovane coppia texana che viaggia e lavora in Europa a tempo indeterminato;
- Un architetto australiano che si prende una pausa di carriera per viaggiare dall'Europa all'Asia;
- Alcuni studenti universitari tedeschi fanno l'autostop in giro per l'Europa durante una pausa estiva di tre mesi;
- Una donna giapponese che fa cadere tutto per viaggiare per il mondo per un anno dopo aver vissuto il terremoto e lo tsunami del 2011 in Giappone;
- Un uomo estone di 70 anni che è fuggito dal dominio sovietico a diciannove anni e ha promesso di viaggiare per il mondo e tornare in Estonia solo quando divenne una nazione libera (che alla fine accadde nel 1991).

L'unico filo conduttore tra queste persone è un forte desiderio di vedere il mondo e prendere la decisione di farlo. Dove c'è una volontà, c'è un modo. Richiede solo la rimozione dell'obiettivo riduttivo dal quale vediamo le nostre vite e il mondo ed espande la nostra convinzione di ciò che è possibile.

2. Vagabonding rappresenta una visione e un atteggiamento non comuni nei confronti della vita.
Sebbene Vagabonding insegni le tecniche per viaggiare in modo economico per lunghi periodi di tempo, soprattutto introduce un modo per trovare l'avventura nella vita di tutti i giorni.
"Vagabonding is an attitude — a friendly interest in people, places, and things that makes a person an explorer in the truest, most vivid sense of the word.""[Vagabonding is] the ongoing practice of looking and learning, of facing fears and altering habits, of cultivating a new fascination with people and places."Questa mentalità non è riservata solo ai viaggi a lungo termine; può essere raggiunto guardando il mondo quotidiano con occhi nuovi e curiosi. Si tratta di vedere le cose per quello che sono, e non per quello che pensi che dovrebbero o vogliono che siano. Si tratta di essere intensamente curiosi e attenti alle vite che ti circondano al momento, che sia il tuo vicino dell'Ohio, il tuo compagno di stanza in ostello dal Cile o il lettone locale che incontri in un bar.

3. La tua libertà è guadagnata, non data.
Potts introduce il concetto di come il lavoro e il piacere si adattano alle nostre vite e come il primo passo del vagabondaggio sta guadagnando la tua libertà di fare un lungo viaggio. Sì, questo significa prepararti finanziariamente a vivere con un reddito scarso o nullo. Ma ti consiglia anche come gestire la tua carriera, le tue relazioni e il tuo atteggiamento prima di fare un salto.
"Ultimately, then, the first step of vagabonding is simply a matter of making work serve your interests, instead of the other way around. Believe it or not, this is a radical departure from how most people view work and leisure."È interessante come questo rappresenti la stessa convinzione degli imprenditori profilati in Startup da 100 $ di Chris Guillebeau, mentre fa eco alla lezione sul Deferred Life Plan in The Monk and the Riddle. Adoro quando libri apparentemente non correlati comunicano un messaggio simile.

Come la maggior parte delle cose, i viaggi a lungo termine iniziano con l'assunzione della proprietà delle tue azioni e del tuo destino. Non accadrà se non lo rendi una priorità.
"Vagabonding is about refusing to exile travel to some other, seemingly more appropriate, time of your life. Vagabonding is about taking control of your circumstances instead of passively waiting for them to decide your fate."
4. Per l'esperienza di viaggio più soddisfacente, mantienila semplice, rallenta e non imporre limiti.
Quando per la prima volta ho fantasticato di fare un viaggio a lungo termine, il mio obiettivo era semplicemente quello di vivere la vita in diversi luoghi del mondo e di conoscere la cultura in prima persona. Vagabonding suggerisce che il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è viaggiare semplicemente, lentamente e senza i confini di un'agenda specifica.

Viaggiare significa semplicemente liberarti dalle "cose", lasciandoti con solo le necessità indispensabili per vivere. Liberandoti fisicamente dalle cose che ti definiscono, sei ridotto a te stesso - una realtà a volte spaventosa che costringe a capire chi sei realmente.
"Simplicity — both at home and on the road — affords you the time to seek renewed meaning in an oft-neglected commodity that can’t be bought at any price: life itself."Viaggiare lentamente significa interagire con ciò che ti circonda, assorbire un luogo piuttosto che "selezionarlo", e vedere e ascoltare piuttosto che guardare e sentire. È la differenza tra essere un viaggiatore ed essere un turista: uno è attivo, l'altro è passivo."Vagabonding is about not merely reallotting a portion of your life for travel but rediscovering the entire concept of time."
Viaggiando senza un'agenda rigida o un elenco di cose da fare puntato, sei guidato principalmente dal cuore invece che dal cervello. Fai ciò che ti sembra giusto. E senza la sensazione di dover essere da qualche parte o fare cose, dai alle persone e ai luoghi l'amore e l'attenzione che meritano.
"In leaving behind the routines and assumptions of home — in taking that resolute first step into the world — you’ll find yourself entering a much larger and less constrictive paradigm."Per me, il vagabonding ha portato a esperienze incredibili, la maggior parte delle quali ruota attorno alle conversazioni con le persone: passare ore in un bar a parlare con un estone per crescere sotto il dominio sovietico; condividere una tipica cena domenicana islandese con la gente del posto e discutere di elfi; fare l'autostop con un'auto piena di lituani e conoscere il loro amore per la campagna e la birra locale. In contrasto con il mio atteggiamento alcuni mesi fa, mentre lavoravo sotto un rigido programma giornaliero ora per ora. Raramente mi sarei concesso il tempo di avere tali conversazioni.

Questa recensione e altro ancora su GiveLiveExplore.com
04/21/2020
Combs Ayala

Ho percorso la strada per 8 mesi - 7 paesi, 4 continenti - grazie a questo libro.

Il college dietro di me, un ex fidanzato e una mazzetta di denaro in banca (investita sin da quando ero bambina) - fu allora che scoprii questo libro. Sono salito sull'aereo 5 mesi dopo.

L'ho portato con me per tutto il viaggio (è molto leggero). Quando sentivo nostalgia di casa o semplicemente malato, giù o in una routine, leggevo un po 'di questo libro e mi accendeva e mi dava le idee su cosa fare dopo.

Essere in viaggio per un lungo periodo di tempo ha molte sfide. Potts non ti dice quale sarebbe ciascuna di queste sfide - è impossibile - ma ti mostra modi di pensare e di fare che possono aiutarti a ottenere il massimo da queste sfide.

Questo libro non è necessario per un viaggio di successo. Quasi. Le persone imparano sempre in piedi e quale modo migliore per imparare se non saltare prima in testa. Dirò che sono contento di avere questa piccola guida per aiutarmi ad aprire gli occhi sul mondo dei viaggi a lungo termine quando non sapevo nemmeno che esistesse.
04/21/2020
Engen Marium

Rolf Potts vagabonding mi è stato consigliato da un amico che apparentemente pensa che io:

a) Necessità di uscire di casa (e città / stato / paese)
b) Goditi i libri che fanno molto affidamento sulla citazione di "Song of the Open Road" di Walt Whitman

Non è un brutto libro, certamente non è il tipo che prenderei da solo, ma qui non c'è nulla che cambi davvero la vita. Potts è colloquiale (quasi per colpa), e mette in evidenza alcuni aspetti del vivere con meno e accettare le circostanze sulla strada per quello che sono: esperienza. Si tratta di un normale consiglio di auto-aiuto che funziona a casa e all'estero, ovviamente, e il libro lascia a desiderare di viaggiare.

Tocca brevemente le sue stesse esperienze e i passaggi in cui fa commenti impercettibili sulla diversità incontrata nei suoi viaggi (pensa: “Ah sì, è stato nel Borneo dove ho incontrato un emigrato francese mezzo coreano e mezzo polacco che ha discusso con io la politica della politica estera ugandese ”) mi è sembrata pretenziosa anche se fosse vera. Non dubito che la mia reazione istintiva abbia molto a che fare con la mia vita in viaggio, ma penso che sentirò ancora che si sta alzando anche se fossi un compagno globetrotter.

A difesa di Potts, sottolinea la mercificazione del viaggio, come gli sport "estremi" o il dubbio dubbio degli ultra-ricchi di visitare culture "incontaminate". Come un Gen Xer che sembra aver preso le lezioni di On the Road a memoria, è in un buon posto per criticare il modo in cui tutto è stato acquistato e venduto, incluso lo stile di vita "alternativo" del viaggio. Vorrei solo che questi pensieri avrebbero potuto essere esposti.

Sembra ben letto, ma penso che abbia scritto un libro appositamente progettato per le persone che non fare molta lettura. I capitoli estremamente brevi mancano di profondità, le colonne sono incredibilmente ampie e il tutto è pieno di citazioni “profonde” di filosofi orientali, famosi scrittori di viaggi e poeti americani. Si ha l'impressione che questi capitoli funzionino meglio come post di blog o articoli di riviste che in un libro. E forse è questo il punto. Forse dovremmo solo sfogliare rapidamente e portare i nostri culi fuori dalla porta.

04/21/2020
Jerrylee Fixari

Rolf Potts offre moltissime buone risorse su come viaggiare a lungo termine. Questo non è per la persona che vuole fare una settimana di vacanza a Cabo, ma per qualcuno che vuole uscire in uno o due paesi o comunque molti per molto tempo - da diverse settimane a diversi anni. È stimolante e utile sapere che non sono l'unico a voler viaggiare così!
04/21/2020
Cayla Mcquilkin


XXXIII
Quanto è felice la piccola pietra
Che cammina per la strada da solo,
E non importa delle carriere,
E le esigenze non temono mai;
Di chi cappotto di marrone elementare
Un universo di passaggio messo su;
E indipendente come il sole,
Associati o si illumina da solo,
Adempimento del decreto assoluto
In semplicità casual.


-Emily Dickinson (1830-86).
04/21/2020
Kirsch Hackley

Ho trovato questo libro Strettamente OK e non riesco a capire l'hype che questo libro ha generato così tanto che rientra nella "Top 10 dei libri di viaggio".
Dato che l'autore ha viaggiato molto, ci potrebbero essere state molte cose significative da condividere con i lettori dalle sue esperienze personali. Sfortunatamente, tutto ciò che contiene il libro è tutta una serie di collegamenti a siti Web e riferimenti da leggere. E un numero uguale di citazioni da tutti i tipi di viaggiatori.

Nella migliore delle ipotesi, questo libro può fungere da dizionario per chi è alla ricerca di fonti di riferimento su come viaggiare da soli. Anche quei riferimenti sembrano inadeguati.

Dire cose come "parlare con persone che hanno viaggiato molto per consigli" o "devi sempre viaggiare in sicurezza", "risparmiare denaro per i viaggi" non ha alcun senso a meno che il pubblico target non abbia cinque anni. Certamente non giustificano interi capitoli.

Sembra che l'autore abbia aggregato in modo casuale un gruppo di blogposts, lanciato in una lunga lista di collegamenti web e creato un libro.

Darei due stelle semplicemente per alcuni dei link che ho trovato utili.
04/21/2020
Hammel Kras

Come qualcuno che vive una vita nomade, ho trovato arricchire ciò che ha da dire sui viaggi a lungo termine e vivere uno stile di vita alternativo.

Dà alcune idee eccellenti e concrete a coloro che vogliono viaggiare ma affermano di non potersi permettere. Ci aiuta anche a vedere come vivere una vita in viaggio può essere molto gratificante. E anche come il "vagabonding" riguardi davvero l'essere aperti alla vita.

Alcune delle mie citazioni preferite:

"Vagabonding non significa semplicemente ridistribuire una parte della tua vita per viaggiare, ma riscoprire l'intero concetto di tempo."

"Come ha sottolineato Pico Iyer, l'atto di smettere" significa non mollare, ma andare avanti; cambiare direzione non perché qualcosa non è d'accordo con te, ma perché non sei d'accordo con qualcosa. Non è un reclamo ... ma una scelta positiva, e non una sosta nel proprio viaggio ma un passo in una direzione migliore. Smettere - che si tratti di un lavoro o di un'abitudine - significa fare una svolta in modo da essere sicuri che si sta ancora muovendo nella direzione del proprio sogni.'"

"Ci sono sempre persone che hanno il coraggio di cercare ai margini della società, che non dipendono dalla routine sociale e preferiscono una sorta di esistenza fluttuante". (Thomas Merton)

"C'è ancora una schiacciante coazione sociale - una pazzia di consenso, se vuoi - per diventare ricco dalla vita piuttosto che vivere la vita ricca".

"Vagabonding è, è stato e sarà sempre un'impresa privata - e il suo obiettivo è migliorare la tua vita non in relazione ai tuoi vicini ma in relazione a te stesso".

"Mi rifiuto di spendere soldi per tagli di capelli."

Thoreau: "Non è necessario il denaro per acquistare una necessità dell'anima".

Kurt Vonnegut: "Suggerimenti di viaggio particolari sono lezioni di ballo di Dio".

Antonio Machado: "I percorsi sono fatti camminando".

Eknath Easwaran: "L'eccitazione e le depressioni, la fortuna e la sfortuna, il piacere e il dolore sono tempeste in un regno minuscolo, privato, legato al guscio - che riteniamo essere l'intera esistenza. Eppure possiamo uscire da questo guscio ed entrare in un nuovo mondo."

"Sulla strada, impari ad improvvisare le tue giornate, a dare una seconda occhiata a tutto ciò che vedi e non a ossessionarti sul tuo programma."

Robert Pirsig: "Non voglio sbrigarmi. È di per sé un atteggiamento velenoso ... Quando vuoi sbrigare qualcosa, significa che non ti interessa più e vuoi dedicarti ad altre cose."

Ed Buryn: "Le sfide che affronti non offrono altra alternativa che affrontarle. E così facendo, la tua vita è stata pienamente vissuta."

"Vagabonding è come un pellegrinaggio senza una destinazione o un obiettivo specifici - non una ricerca di risposte tanto quanto una celebrazione delle domande, un abbraccio dell'ambiguo e un'apertura a tutto ciò che ti viene incontro."

"In caso di dubbi su cosa fare in un luogo, inizia a camminare nel tuo nuovo ambiente. Cammina fino a quando la giornata diventa interessante."

Buddha: "Vediamo come siamo".

"Se la malattia o il crimine ti prendono alla sprovvista, la migliore risposta è accettare umilmente queste cose come parte dell'avventura della vita."

"Rompi la cartolina statica della fantasia ed emergi nell'intensa bellezza del reale. In questo modo," vedere "mentre viaggi è un po 'un esercizio spirituale: un processo non di ricerca di un ambiente interessante, ma di essere continuamente interessato a qualunque cosa ti circonda. "

"Come ha sottolineato l'antropologo Claude Levi-Strauss cinquant'anni fa, il lutto per la percezione della purezza di ieri ci farà perdere la vera dinamica di oggi".

"Il viaggio a lungo termine non è il regno esclusivo di ribelli e mistici, ma è aperto a chiunque sia disposto ad abbracciare le trame vivide della realtà."

"Il vagabondo libera in se stesso l'impulso latente di vivere più vicino al limite dell'esperienza."

Annie Dillard: "Quello che sappiamo, almeno per i principianti, è: qui siamo - così incontrovertibilmente - siamo. Questa è la nostra vita, queste sono le nostre stagioni illuminate, e poi moriamo. Nel frattempo, tra un tempo e l'altro posso vedere."
04/21/2020
Faria Stilley

"... deliberatamente non portando una macchina fotografica ed evitando seducentemente le viste standard, l'anti-turista non ha molta integrità o agenda oltre la sua decisione autocosciente di distinguersi dagli altri turisti."

Ciò si colloca a metà di un libro che inizialmente afferma che il vagabondaggio è tutto basato sulle tue scelte di vita personali e non sul contrasto o sulla critica delle scelte di altre persone. Ho letto almeno 5 etichette per viaggiatori che in genere lo stereo RP respinge.

Il libro è pieno zeppo di utili consigli e risorse, ma le critiche ipocrite sono stancanti. RP si aspetta che la gente identifichi gli altri viaggiatori con questi pochi consigli che li etichettano come snob di viaggio pretenziosi e li giudicano "dong it wrong"?

RP passa molto tempo a insegnare alle persone la mentalità corretta mentre la percepisce. Mi aspettavo più consigli di viaggio e meno condizionamento dell'atteggiamento. Certamente il suo consiglio, condensato, mantenere una mente aperta e viaggiare con spontaneità, sembra sano. Tuttavia si applica anche a tutto il resto, quindi non è specifico per il vagabondo.

La maggior parte del libro è un tentativo di coprire ogni contingenza in cui la mentalità aperta sarebbe utile e una descrizione di dove gli altri hanno sbagliato.

Molto deludente.
04/21/2020
Nelly Kurelko

Questa è una breve lettura che intendo leggere più volte. Fondamentalmente, spiega che non devi essere al college o andare in pensione per sperimentare viaggi a lunga distanza. Facendo un'escursione sull'Appalachian Trail o trascorrendo un anno in Thailandia è completamente possibile anche per 30 o 40 anni. Mi ricorda di non essere coinvolto nella corsa dei topi e nella sequenza di scuola, lavoro, matrimonio, figli, più lavoro, 1 settimana di vacanza alla volta, pensionamento e poi morte. Anche se tolgo un po 'di ispirazione e liberazione da questo libro, in realtà è un pezzo pratico con consigli su come incorporare i viaggi a lunga distanza nella tua vita e non passare l'eternità in attesa di una vacanza di una settimana ogni anno. È la mia piccola fuga dalla realtà di routine.
04/21/2020
Menzies Raska

Non uno in rapido movimento, ma un libro fantastico. Penso che tornerò indietro e rileggerò parti di esso. Ci sono molte cose da apprezzare nel libro.

Innanzitutto fornisce una visione diversa della vita. Vorrei avere qualcosa del genere nei miei vent'anni. Ho un amico che trascorre circa 6 mesi in un anno di viaggio. Non l'ho capito. Dopo aver letto questo libro, posso immaginare perché lo faccia.

Alcuni frammenti del libro:

Vagabonding involves taking an extended time-out from your normal life— six weeks, four months, two years— to travel the world on your own terms.
But beyond travel, vagabonding is an outlook on life. Vagabonding is about using the prosperity and possibility of the information age to increase your personal options instead of your personal possessions.

Vagabonding is about gaining the courage to loosen your grip on the so-called certainties of this world. Vagabonding is about refusing to exile travel to some other, seemingly more appropriate, time of your life.


Ciò richiede una mentalità diversa. Per alcuni questo viene naturalmente (il dilemma possessi / opzioni). Ma penso che vada un po 'oltre. Siamo dipendenti da relazioni e continuità. Costruiamo routine di interazioni sociali. Quando sei vagabondo, ti mancano queste attività. È necessario passare da schemi di interazioni noti / familiari con persone familiari in un ambiente familiare a schemi di interazioni in qualche modo molto diversi e sconosciuti con estranei.

The more we associate experience with cash value, the more we think that money is what we need to live. And the more we associate And the more we associate money with life, the more we convince ourselves that we’re too poor to buy our freedom.
Questo libro tratta vari modi di guadagnarsi da vivere mentre si viaggia e fornisce ampi collegamenti alle risorse.

Adoro questa citazione nel libro.
“I don’t like work,” says Marlow in Joseph Conrad’s Heart of Darkness, “but I like what is in the work— the chance to find yourself.”
Ho sentimenti contrastanti sul lavoro. Mi piace ma solo in parte. Mi sono sempre chiesto come posso fare parti del lavoro che mi piace e buttare le parti, non lo faccio.

A vacation, after all, merely rewards work. Vagabonding justifies it.
04/21/2020
Jacynth Mcright

Sicuramente all'altezza del suo titolo di "guida non comune". Il libro tratta molto di più dell'idea e delle motivazioni alla base del nostro desiderio di viaggiare e di ciò che mantiene le persone sulla strada. È una grande fonte di ispirazione, soprattutto per chiunque non abbia fatto molte ricerche sui viaggi di lifestyle. L'autore fornisce molte risorse esterne per le informazioni più specifiche per il viaggio, anche se ormai queste risorse dovrebbero essere aggiornate.
04/21/2020
Maddy Scuderi

Lettura semplicistica. Contiene molto materiale che ho visto reiterato in precedenza in altre guide; contiene molte cose che sono ben coperte altrove; fornisce molte informazioni che dovrebbero già essere di buon senso per il viaggiatore esperto (o anche leggermente esperto) ... quindi, confesso che mi limiterò a scremare questa cosa.

Ascolta - secondo la mia esperienza - se hai l'opportunità di viaggiare; fallo e non preoccuparti troppo della pre-pianificazione o della logistica.

Sul serio. Non preoccuparti mai troppo di ottenere tutto corretto, corretto e perfetto. Se sei di quella mentalità, resta a casa. Il viaggio è intrinsecamente disordinato, sciatto, sporco, sudato, imbarazzante, costoso e imbarazzante. Abbraccia questo. Divertiti.

Un altro consiglio: non aspettarti lussi durante il giro del mondo. È ridicolo andare all'estero e aspettarsi comfort di alta qualità e un servizio di cerbiatti. Ancora: se questa è la tua mentalità, puoi anche risparmiare i tuoi soldi e rimanere in America. Viaggia in Florida, a Palm Springs o in un posto sicuro come quello.

Il viaggio riguarda l'imprevedibilità, la perdita, la deviazione, l'imboscata, il furto, la truffa e l'interruzione dei piani. Non preoccuparti, tutto qui. Basta rotolare con qualunque cosa ti capiti.

O tornerai in vita - con grandi ricordi e storie da raccontare - o morirai ... ma allora? Pensaci. Meglio morire da qualche parte là fuori nel deserto, che rappresenta il tuo paese e le tue convinzioni - meglio morire per esplorare il mondo e i suoi popoli, che sedersi a casa su una poltrona con i piedi in alto. Anche se il peggio dovesse succederti oltreoceano - tu e tutti gli altri - riconoscerete almeno che avete prosperato nell'avventura!

Prendilo? Basta non preoccuparti. Sii un uomo, non una vecchia signorina mamby-pamby, che si stringe la mano.


04/21/2020
Adan Sanderfur

*** Continuo a cercare un libro migliore per il tipo di viaggio che pianifico e non l'ho ancora fatto, quindi rileggo questo ... Non posso aggiornarlo, anche se parte di me lo desidera per. Originariamente letto 1/2008 ***

Questo è un libro piuttosto semplice, progettato per coloro che non hanno mai viaggiato ma lo hanno sempre voluto. Per "viaggio" mi riferisco a viaggi a lungo termine, a basso budget. Questo non è sicuramente destinato ai ricchi indipendenti o a coloro che non sanno come funzionare senza tutte le comodità di casa. Né è pensato per la persona che ha un paio di settimane senza lavoro e vuole solo uscire di città.

L'autore descrive diversi approcci per viaggiare e si astiene dal giudicare su nessuno di essi. Descrive i pro e i contro di ogni stile e ti lascia decidere cosa è giusto per te. Fornisce dozzine di risorse e le aggiunge continuamente sul suo sito Web. In qualche modo, trasmette tutte queste informazioni senza far sembrare il libro un tipico diario di viaggio.

Mi sono preso sei mesi di pausa dopo il college e ho viaggiato negli Stati Uniti con mio figlio allora piccolo. I viaggi sostenuti possono essere difficili anche in questo paese. Quando mio figlio si diploma al liceo, ho intenzione di provare viaggi internazionali a lungo termine. Questo libro è stato un grande punto di partenza per me. Sono stato sorprendentemente colpito.
04/21/2020
Daniella Balter

Puro sofisma. In questo lavoro sono forse inclusi due o tre consigli veramente utili, che si trovano principalmente nei collegamenti a letture e risorse esterne. Il resto di queste 203 pagine sono piene di frammenti insignificanti della filosofia della poltrona e di aneddoti di dozzine di altre persone che non raccolgono assegni per aver scritto questo libro.

Forse non sarebbe stato così deludente per me se non avessi sborsato i $ 10 ridicolmente costosi aspettandomi di ricevere alcuni consigli concreti su come viaggiare a lungo termine. Gli argomenti del libro includono "Keep It Simple", "Keep It Real", "Meet Your Neighbours" e "Be Creative". Tra il dire quanto sia fantastico fare le cose che in realtà non ti sta dicendo come fare, Potts inserirà un paio di pagine per capitolo di collegamenti a risorse reali con informazioni effettive - praticamente l'unico consiglio utile nell'intero libro . I discendenti di Walt Whitman dovrebbero ricevere le royalty, data la frequenza con cui è citato nel libro.

Risparmia qualche dollaro e acquista un libro dalla sezione di auto-aiuto se sei davvero così duro per banalità e incoraggiamenti vapidi. Non darei questo libro al mio peggior nemico perché metà della punizione è che l'hai pagato.
04/21/2020
Pape Torralbas

Quindi non mi aspettavo esattamente che questo fosse effettivamente una GUIDA. Ho pensato che sarebbe stato un romanzo di qualche tipo.

Avendo già fatto la mia giusta parte di viaggi negli Stati Uniti di A e in alcuni altri posti, non ho preso molto da questo libro. La maggior parte del mio tempo leggendo questo libro è stato così: "Sì, lo so già che * gira pagina * Sì, lo so già, duh * gira pagina * Oh, bella citazione ispiratrice * gira pagina * Già lo so" e così via . Non sto colpendo questo libro in alcun modo, sto solo dicendo che, a causa della mia esperienza, ho già capito la maggior parte di ciò che Potts ha scritto.

Tuttavia, direi che il libro del signor Rolf è ottimo per le persone che non hanno un talento per i viaggi all'estero o semplicemente per i viaggi in generale. Potts fornisce probabilmente oltre 50 risorse diverse per aiutarti a prepararti per un viaggio a lungo termine. Ci sono sezioni nel libro su come essere un viaggiatore senior, una donna che viaggia da sola, superare il gap linguistico da qualche parte, cosa portare con te in un viaggio a lungo termine e così via. Il libro è anche pieno di piccoli commenti di altri viaggiatori giornalieri e consigli di buon senso per aiutare un principiante a sentirsi a proprio agio.
04/21/2020
Ehrlich Brehant

Ottimo lavoro di ispirazione sui viaggi a lungo termine.

Il libro è pieno di collegamenti a molte risorse online che probabilmente non sono aggiornate a questo punto, quindi potrebbe non essere una buona idea considerare questo libro il Santo Graal dei viaggi a lungo termine.

Tuttavia, ti ispirerà a iniziare in primo luogo.
04/21/2020
Constanta Gongora

Questo libro è stato fenomenale, è uno dei migliori libri che abbia mai letto da un po '! Mi ha ispirato a viaggiare di più nel mondo e non essere così preoccupato per la vita e il denaro. Mi ha fatto capire che se una delle tue passioni viaggia, allora inizia a fare il tavel. Tutto ciò di cui hai bisogno è uno zaino per viaggiare! Ha dato dei consigli davvero fantastici sul viaggio! Uno dei miei hobby è viaggiare, quindi mi è piaciuto molto questo libro! Questo libro è stato davvero ben scritto e includeva alcune fantastiche informazioni! Consiglio questo libro a chi ama viaggiare! (Im per partire per l'AZ domani!)
04/21/2020
Swayne Myer

Se hai già intrapreso avventure senza limiti nel mondo, i primi due terzi (o più) di questo libro sono noiosi. Non fino alla fine ho iniziato a divertirmi e ad apprezzarlo. Se non hai avuto l'opportunità di viaggiare liberamente, questo è un libro ben fondato e pieno di molti ottimi consigli. I punti salienti (per chiunque) includono; buone citazioni, estratti interessanti di altri scrittori di viaggi e tonnellate e tonnellate di risorse, collegamenti e altri canali per la ricerca e la pianificazione.
04/21/2020
Nordin Altunar

Hai un prurito di lasciare una borsa del tuo lavoro e vagare per il pianeta per qualche anno? Questa pratica guida peggiorerà ulteriormente il prurito. Mi manca viaggiare.
04/21/2020
Calen Kobayashi

Perché ho letto questo libro: il viaggio e l'esplorazione sono una parte essenziale dello sviluppo di una vita di successo e soddisfacente. Rolf offre una guida fantastica e stimolante.

Revisione:

Tutto quello che riesco a pensare è viaggiare adesso. Non solo viaggio, ma esplorazione, avventura e scoperta. Dove sarà la mia prossima avventura? Ho quella sensazione eccitata in questo momento che solo le migliori possibilità ci portano. Sai, quello che sentivamo tutti la sera prima di Natale? Qualcosa del genere, ma per gli adulti. Le mie avventure di viaggio a lungo termine si sono ripetute negli ultimi anni da quando ho trascorso diciotto mesi esplorando il sud della Spagna, il Portogallo e il Marocco. Da allora la dipendenza ha preso il sopravvento, e Rolf Potts mi ha completamente dato di nuovo fuoco con Vagabonding.

Quando ho visto per la prima volta il titolo di questo libro, Vagabonding, Una guida non comune all'arte di viaggiare nel mondo a lungo termine, ho pensato che fosse uno scherzo, come purtroppo la maggior parte delle persone probabilmente ha fatto. Ma la verità è che questo dovrebbe essere richiesto per chiunque stia per entrare nel mondo reale dopo l'università. In realtà dovrebbe essere richiesto per tutti i periodi. Tim Ferris, autore di The Four Hour Work Week, me lo ha raccomandato per la prima volta e dato la mia grande ammirazione per lui, Vagabonding è stato il prossimo libro della mia lista.

Eccitazione e ispirazione sono alcune delle parole che vengono in mente per descrivere i sentimenti che attraversano il corpo del lettore mentre sentono le avventure di Rolf in tutto il mondo. Che si tratti della sua avventura di 9 mesi attraverso l'Asia meridionale, della sua esperienza di autostop attraverso la Russia o semplicemente di una curiosa conversazione che ha avuto con un contadino in Africa (non c'è dubbio che abbia fatto tutto questo), c'è qualcosa da cui imparare ogni. Alcune delle sue storie sono estreme e ti fanno leggere increduli mentre altrettanti ti fanno capire le semplicità della vita che ci lasciano passare così spesso.

Il viaggio non è qualcosa che dovrebbe essere prenotato per una o due settimane all'anno in cui soffi attraverso 10 attrazioni in altrettanti giorni. È il momento di uscire e imparare da coloro a cui non sei mai venuto in contatto. Un momento per uscire dalla tua zona di comfort ed essere uno sconosciuto mentre impari come gli altri si avvicinano alla vita. Per te ciò potrebbe significare passare sei mesi o un anno in una spiaggia in Thailandia a contemplare la "vita semplice", o per i più avventurosi, può significare passare qualche mese con nomadi che vagano per il Sahara. O potrebbe essere qualcosa nel mezzo.

Il punto è che il viaggio e l'esplorazione sono una parte fondamentale della vita e dello sviluppo. Possiamo solo capire e imparare così tanto da ciò che leggiamo, vediamo in TV o sperimentiamo in una classe. È difficile avere vera compassione e comprensione per la vita al di fuori della tua vita se non esci mai. La mia mente è stata aperta per la prima volta in sei mesi di studio all'estero in Spagna e Inghilterra. Non posso dirti quanto stavo per non andare perché pensavo che mi sarei perso qualcosa a casa. Sono grato per aver preso la decisione giusta da allora. In effetti, studio ed esperienza all'estero dovrebbero essere un requisito nella nostra società per quanto mi riguarda, ma questo è un altro argomento. Per quelli in questione, ho dei semplici consigli. Se sei mai sul recinto di andare da qualche parte, basta andare. Non te ne pentirai.

La cosa meravigliosa è che queste opportunità sono disponibili a tutti. Non sono solo per i mega-ricchi come molti di noi sono stati addestrati a credere. In effetti, spesso è la sovrabbondanza che ci fa perdere quelle esperienze di prima mano con altre culture. Bello come un hotel a cinque stelle si trova in Oman, non ti mostra quasi nulla della cultura dell'Oman. Molto spesso i viaggiatori di una o due settimane, specialmente i ricchi, viaggiano in lungo e in largo per sperimentare gli stessi comfort e servizi e persino le persone come a casa. Perché non risparmiare tempo di viaggio e restare a casa?

Parte di ciò che è così stimolante di questo libro è il modo in cui Rolf spiega le incredibili possibilità che esistono per i viaggi a lungo termine, indipendentemente dalla nostra situazione economica. L'hai sentito? Per favore, rileggilo di nuovo per lasciarlo affondare. Indipendentemente dalla nostra situazione economica. Viaggia spesso con cinque o 10 dollari al giorno. Quanti di voi potrebbero permetterselo? Potresti immaginare di viaggiare usando solo il tuo budget giornaliero Starbucks? La prossima volta che esci per un fine settimana pieno di festa, pensa a quanto potrebbero arrivare i $ 250 a $ 5 al giorno in Indonesia. Sono quasi due mesi di esplorazione pura e originale! Quindi pensa alla prossima volta che dici a qualcuno (o peggio ancora, te stesso) che non hai i soldi per viaggiare. Tutti abbiamo i soldi, si tratta solo di sapere cosa esiste e di renderlo una priorità. Niente scuse. E se ti capita di dubitare, Rolf è abbastanza convincente nei suoi resoconti di prima mano e nelle sue risorse apparentemente infinite che ti fornisce per guidarti nel renderlo possibile. Che ciò significhi consigli sui paesi e sulle città più economici o su come ottenere rapidamente lavori internazionali qua e là per finanziarti, troverai i consigli di cui hai bisogno.

Sono rattristato dalla sempre crescente frequenza e dall'elenco delle scuse che hanno così tanti giovani. Se avessi un euro o un pent (o qualsiasi altra valuta rilevante per il tuo prossimo viaggio), per ogni volta che ho sentito qualcuno dire "Vorrei poter fare quello che lui (o lei) sta facendo, ma ...", spenderei ogni ultimo giorno della mia vita viaggiando ed esplorando il mondo. Poi di nuovo, forse lo farò comunque.

È così facile avere scuse per l'inattività e semplicemente tornare alla norma, specialmente quando le nostre istituzioni e generazioni prima di noi tendono a dirci che cose come il vagabondaggio non sono possibili. Bene, sta diventando chiaro che lo sono, ed è proprio queste cose che portano a un vero successo. Ti sfido a trovare qualcuno che abbia sperimentato un successo e una realizzazione autentici ed estremi ascoltando sempre gli altri. Questo è tutto. Essere diverso. Impara da persone, luoghi, cose ed esperienze diversi. Dopotutto, la nostra vita è composta da un'esperienza alla successiva. Perché non renderli unici e meravigliosi? Tu e le persone che tocchi, sarà senza dubbio meglio per averlo fatto. E la cosa meravigliosa del viaggio è che più lo fai, più devi farlo. Se solo tutto lo sviluppo personale potesse essere così.

Rolf ci ha dato l'ispirazione, gli strumenti e le storie per guidarci in una serie infinita di viaggi. Tutti abbiamo le risorse se le vogliamo. Quindi questo ci lascia solo con le domande importanti. Dove andrai per i prossimi sei mesi, un anno o più? Chi potresti incontrare? Come potrebbe essere cambiata la tua vita in meglio?

Ovunque sia, non vedo l'ora di incontrarti.

-Leggi per il tuo successo
04/21/2020
Ventura Vicknair

parte della visione filosofica su come un viaggio, un'esplorazione o una vita dovrebbero essere preparati, vissuti, goduti e riflessi,
parte guida pratica per aspiranti vagabondi

miscela perfetta di idealismo e praticità e nessuno del misticismo rarefatto che temevo e avevo associato all'idea di "abbandonare il mondo e ritrovarti"

tocca stoicismo, ascetismo, consapevolezza, consapevolezza culturale, prontezza, disponibilità a rischiare ...

ogni sezione include ampie note su risorse online, liste di lettura, organizzazioni per supportare il lettore
e anche note di prima mano di altri viaggiatori e di noti viaggiatori / scrittori di viaggi.

se la vita è un viaggio, allora molto di ciò che Rolf Potts ha condiviso può essere applicato

Per qualche ragione, vediamo il viaggio a lungo termine in terre lontane come un sogno ricorrente o una tentazione esotica, ma non qualcosa che si applica al qui e ora. Invece - per il nostro folle dovere di paura, moda e pagamenti mensili su cose di cui non abbiamo davvero bisogno - mettiamo in quarantena i nostri viaggi a brevi e frenetici scoppi.

radicandoci in una casa o in una carriera e usando il futuro come una sorta di rituale falso che giustifica il presente. In questo modo, finiamo per spendere (come diceva Thoreau) "la parte migliore della propria vita guadagnare denaro per godere di una discutibile libertà durante la parte meno preziosa di essa". Ci piacerebbe abbandonare tutto ed esplorare il mondo esterno, ci diciamo, ma il tempo non sembra mai giusto

Il lavoro è un momento per sognare di viaggiare e scrivere appunti per te stesso, ma è anche il momento di legare le tue cose in sospeso. Il lavoro è quando affronti i problemi che altrimenti potresti essere tentato di scappare. Il lavoro è il modo in cui risolvi i tuoi debiti finanziari ed emotivi - in modo che i tuoi viaggi non siano una fuga dalla tua vita reale ma una scoperta della tua vita reale

La chiave per la preparazione è trovare un equilibrio tra sapere cosa c'è là fuori ed essere ottimisticamente ignoranti. Il dono dell'era dell'informazione, dopo tutto, è conoscere le tue opzioni - non il tuo destino - e quelle persone che pianificano i loro viaggi con l'idea di eliminare tutte le incertezze e l'imprevedibilità si perdono sul punto di lasciare la casa in primo luogo.

Se la tua idea di un pomeriggio costruttivo in Cambogia è, per esempio, l'identificazione della flora sul pavimento della giungla, probabilmente non dovresti scegliere un partner che preferirebbe un bar squallido e una mezza dozzina di prostitute

In realtà è solo che la politica è naturalmente riduttiva e il mondo è infinitamente complesso. Aggrappati troppo fervidamente alle tue ideologie e ti perderai le sottili realtà che la politica non può affrontare. Ti perderai anche la possibilità di imparare da persone che non condividono la tua visione del mondo. Il viaggio non è un contesto sociale e il vagabonding non ha mai rappresentato una casta nella gerarchia di turisti / viaggiatori.

Conoscere la tua scienza, non la tua politica, è ciò che meglio informerà le tue decisioni mentre avanzi leggermente nel mondo

Se il viaggio è veramente nel viaggio e non la destinazione, se il viaggio è davvero un atteggiamento di consapevolezza e apertura a cose nuove, allora ogni momento può essere considerato un viaggio.
04/21/2020
Minna Noland

Anche se ammiro Rolf Potts, penso che i consigli scritti in questo libro siano meno informazioni pratiche e più ispirazione spirituale. La maggior parte di ciò che scrive sono cose per motivare il lettore, per dimostrare che uno stile di vita vagabondo è desiderabile e possibile.

Sfortunatamente, Rolf Potts offre pochissimi consigli specifici e attuabili. Alcune delle cose che scrive sono molto vere, ma sono anche incredibilmente generali, come "sii gentile", "semplifica la vita eliminando le cose materiali in eccesso" e "sii disposto ad adattarti alle nuove circostanze". Sono tutti veri e concordo pienamente con loro. Tuttavia, ci sono pochissimi consigli utili a un viaggiatore.

Alcuni dei consigli sono già obsoleti (sto scrivendo questo è il 2013). Alcuni dei prezzi che descrive (come i pasti in Brasile o un viaggio in treno in Cina) non sono più corretti. Mi sconsiglia di fare tutte le vostre programmazioni di viaggio online, una raccomandazione di cui non sono assolutamente d'accordo. Ma alcuni dei consigli che dà sono anche un po 'sciocchi. Dice che puoi incontrare persone "semplicemente passeggiando con un sorriso", che trovo un'idea abbastanza ridicola. Un sorriso è un buon inizio, ma dovrai iniziare una conversazione o un'attività condivisa piuttosto che semplicemente sorridere.

Tuttavia, ci sono molti buoni pensieri nel libro. A un certo punto Potts ha diritti sull'equilibrio e sulla differenza tra la ricerca di un luogo prima di partire, invece di essere aperti alle nuove esperienze e alla sensazione di meraviglia durante il viaggio.

In alcuni punti Potts è un po 'etnocentrico, supponendo che persone di tutto il mondo provenienti da diverse culture accoglieranno tutti uno sconosciuto a braccia aperte. Scrive che i quartieri degli immigrati possono essere utilizzati per ottenere notizie e informazioni su diversi paesi. Certamente questo potrebbe essere vero per alcuni gruppi di persone, ma so che altre culture normalmente trattano gli estranei con sospetto piuttosto che a braccia aperte. Suppone anche che tutti i viaggiatori abbiano motivazioni e interessi simili, una strana ipotesi da parte di un uomo che ha visto così tante culture diverse e così tanta diversità umana in tutto il mondo. A sua difesa, ha un po 'di riconoscimento delle differenze culturali quando scrive che "La maggior parte delle culture ... non ha familiarità con i rigorosi standard americani del servizio clienti e poche persone al mondo fanno un feticcio dei diritti personali" "piuttosto come facciamo nell'occidente industrializzato". Potts descrive anche brevemente l'apprendimento dalle visioni del mondo di altre persone, che penso sia incredibilmente importante.
04/21/2020
Magree Griep

Sono sorpreso dalle osservazioni piuttosto aspre qui. Sembrano tutti avere in comune l'aspettativa che questo sia 1) una lista di controllo o 2) un rafforzamento della loro identità di viaggio personale (o mancanza di essa).

Quindi, forse, dovresti prendere questo libro con l'aspettativa di apprendere una mentalità ed esplorare il paradigma di qualcuno con una vasta esperienza in una materia, non "Travel for Dummies".

Come persona senza residenza a lungo termine, ho trovato l'esplorazione di Rolf preziosa e appagante. Forse è proprio perché ho sperimentato le cose di cui parla, i temi che esplora sono di interesse. Ma penso che ci sia qualcosa qui anche per i non vagabondi.

Rolf esplora le domande su come liberarti per vivere la vita che desideri, come apprezzare dove sei quando sei lì, come affrontare la solitudine, come fare amicizia in luoghi strani, le virtù e i limiti della compagnia e il paradigma rotto del "viaggio" come fuga. Se non riesci a ricavarne nulla, o sei altamente illuminato o non stai provando abbastanza.

Guarda, il viaggio a lungo termine non è una "vacanza". Non è un "viaggio". Il viaggio a lungo termine è la vita e uno stile di vita se scegli di farlo.

Ho vissuto in diverse città per ~ 1-4 mesi alla volta per quasi 2 anni ormai, e una delle dichiarazioni più fastidiose che sento è "goditi il ​​tuo viaggio". Non vado in viaggio. Sto andando in un altro posto. Vivere. Una volta sceso dall'aereo, il viaggio è finito. E la vita inizia. E se non hai mai vissuto questa vita, potrebbe essere difficile apprezzare la discussione delle sue virtù e delle sue sfide. Ma se sei interessato a entrare nella vita e nella mentalità di qualcuno che lo fa, e forse a incorporarne un po 'nella tua stessa vita, penso che RP renda giustizia.
04/21/2020
Camille Smithson

Questo parla della mentalità e della filosofia di qualcuno che si sente più a suo agio sulla strada che altrove. Ha esplorato molti luoghi e molte opzioni ed elenca un buon numero di risorse da utilizzare durante il viaggio. Mi ha aiutato a mettermi nella giusta mentalità quando sono partito per il mio viaggio, ma non mi ha insegnato molto di cui non ero già a conoscenza. Scrive in modo semplice, proprio come vedresti in qualsiasi blog di viaggio.

Ho apprezzato molto le sue citazioni selettive. "Gli uomini avventurosi godono di naufragi, ammutinamenti, terremoti, conflagrazioni e ogni tipo di esperienza spiacevole", ha scritto Bertrand Russell. "Dicono a se stessi, ad esempio," Ecco come si presenta un terremoto ", e fa loro piacere avere la loro conoscenza del mondo aumentata da questo nuovo oggetto."

Anche i suoi consigli sulle droghe sono validi. "Il problema con la marijuana, tuttavia, è che è l'equivalente del viaggio di guardare la televisione: sostituisce le sensazioni reali con quelle artificialmente potenziate. Perché non ti costringe a lavorare per un sentimento, crea esperienze passive che sono solo vagamente connesse a il resto della tua vita. "La visione della droga rimane una sorta di sogno che non può essere portato alla vita di tutti i giorni", scrisse Peter Matthiessen in The Snow Leopard. "Le vecchie nebbie possono essere bandite, è vero, ma l'agente chimico alieno si forma un'altra nebbia, mantenendo la separazione dell'io dalla vera esperienza dell'uno. ""

Alla fine di ogni capitolo c'è un foglio informativo e una guida alle risorse, che sono utili ma a causa della loro organizzazione sparsa, è improbabile che io lo usi. Tuttavia, è un punto di partenza.
04/21/2020
Correy Connerly

Un buon libro. Mi ha dato molte idee concrete per i miei viaggi, anche se molte parti del testo possono essere familiari per un viaggiatore con una certa esperienza che ha già letto alcune altre guide di viaggio e cercato informazioni online.

Consiglierei questo libro a chiunque stia programmando lunghi viaggi all'estero, ma gli ho dato solo tre stelle. Prima di tutto, il libro è molto breve e se salti tutti i collegamenti a siti Web (in qualche modo datati) e ignori le numerose citazioni e biografie ed esperienze di viaggio di diversi vagabondi, puoi leggere "le informazioni effettive" in meno di un'ora . Probabilmente è possibile trovare rapidamente consigli simili online senza la necessità di ordinare un libro fisico difficile da trovare.

Secondo: il punto di vista dello scrittore sembra un po '... beh, a volte ti rendi conto che ha il suo punto di vista. Anche se i libri menzionano viaggiare con una famiglia o in età avanzata, molti consigli ed esempi riguardano feste sfrenate o vacanze romantiche ecc. Ma questo è solo un problema molto, molto minore.

Noi finlandesi siamo fortunati ad avere la migliore guida di viaggio mai scritta - "Madventures: Kansainvälisen seikkailijan opas" ("Manuale dell'avventurista internazionale") ed è la versione più recente "Uusi kansainvälisen seikkailijan opas" scritta nella nostra lingua e per la nostra cultura. Peccato che non sia disponibile in altre lingue. :)
04/21/2020
Buerger Graniela

Tutto in questo libro è una vecchia notizia per chiunque abbia già intrapreso "viaggi nel mondo a lungo termine". Tuttavia, la sua premessa di base è solida e servirebbe da buon campanello d'allarme per coloro che hanno precedentemente limitato le loro esperienze di viaggio alla sicurezza, al comfort e alla facilità di - per mancanza di una parola migliore, turismo, o meglio l'approccio piccolo-borghese al viaggio.

Se suono come uno snob di viaggio, è perché lo sono. Mi dispiace, nessuna scusa.

Il messaggio centrale di Potts è questo: scendi dal duff, dimentica i bagagli e la guida, prenota un biglietto economico per dove vuoi andare e perdi il cazzo. O forse Potts è un po 'più diplomatico al riguardo.

Potts non è una cucciolata particolarmente abile, ma di nuovo questo è fondamentalmente un libro di auto-aiuto. Probabilmente la cosa migliore è stata l'inclusione di Potts di una pletora di citazioni di scrittori più originali sui viaggi: sono riuscito ad aggiungere alcuni libri alla mia lista da leggere sulla base dei suoi consigli.

Il verdetto? Nonostante la mia apparente ambivalenza, consiglierei facilmente questo libro a chiunque abbia intrattenuto la fantasia di viaggiare per il mondo. Ma per quelli di voi che sono già stati iniziati nell'arte del viaggio - leggete qualcos'altro.
04/21/2020
Samal Knecht

Posso riassumere la mia recensione con la seguente citazione:
"È interessante notare che uno degli impedimenti iniziali all'apertura della mentalità non è l'ignoranza ma l'ideologia. Ciò è particolarmente vero in America, dove in particolare nei circoli progressisti abbiamo politicizzato la mentalità aperta al punto che non è più così aperta. Anzi, indipendentemente dal fatto che le tue simpatie si inclinano a sinistra o a destra, non imparerai nulla di nuovo se continui a usare la politica come una lente attraverso la quale guardare il mondo .... sulla strada le convinzioni politiche sono un accecatore esperienziale, che ti costringe cercare prove per le conclusioni che hai già tratto. Questo non vuol dire che detenere credenze politiche sia sbagliato, è solo che la politica è naturalmente riduttiva in un mondo infinitamente complesso. Aggrappati troppo ferocemente alle tue ideologie e ti mancheranno le realtà sottili che la politica non può affrontare. Ti perderai anche la possibilità di imparare da persone che non condividono la tua visione del mondo ... In questo modo la mentalità aperta è un processo di ascolto e considerazione, di silenziamento del tuo compulsione nel giudicare ciò che è giusto e sbagliato, buono e cattivo, corretto e improprio, e avere la tolleranza e la pazienza per cercare di vedere le cose per quello che sono ".
04/21/2020
Jojo Majette

Il motivo per cui questo libro ha ricevuto numerose recensioni negative è perché la gente non capisce che questo è un libro di filosofia sui viaggi.

Ad essere sinceri, non è come se la copertina lo chiarisse davvero.

L'altra ragione per cui questo libro ha ricevuto diverse recensioni negative è perché molte persone vogliono sinceramente viaggiare, ma hanno in mente che non sono in grado di farlo. Leggono libri come questo in cerca di un proiettile magico e si sentono frustrati quando non lo trovano.

So che esistono queste persone, perché ero una di loro.

Come voce filosofica, il lavoro di Rolf Potts non ha eguali. Ha molti pensieri profondi sulla vera natura e lo scopo di viaggiare sulla Terra. I suoi consigli pratici sul viaggio non sono numerosi, ma sono davvero rari. Sono preziosi in quanto sono così difficili da trovare. Chiaramente, l'autore ha pagato queste intuizioni con le sue difficoltà.

L'audiolibro è anche un piacere speciale. Rolf Potts risulta essere un lettore incredibile del suo stesso lavoro. È come avere un amico calmo e riconoscente che ti dice la sua saggezza ben praticata su come godersi di più la vita.

Altamente raccomandato a chiunque desideri ottenere il massimo dal viaggio.

04/21/2020
Voe Malden

Ho letto pezzi di questo libro prima della mia recente avventura di sei mesi in India, poi durante quel viaggio, e proprio ora l'ho finito pochi mesi dopo essere tornato a casa.

In primo luogo, questo libro è stato una rivelazione che altre persone là fuori considerano il viaggio intrinsecamente prezioso per l'educazione alla vita e la crescita spirituale, come faccio io. Dopo aver cancellato la mia voglia di viaggiare come una forma di evasione indulgente da parte di alcuni o semplicemente una necessità sconcertante da parte di altri, copiare una citazione dopo l'altra di questo libro è stato molto gratificante. ;)

Ho trovato questo libro stimolante, divertente, pieno di un sacco di consigli pratici e una prospettiva unicamente paziente e ampia sul mondo. Altamente raccomandato!

Potts include anche tantissime citazioni fantastiche di autori che a loro volta lo hanno ispirato, ma qui ci sono un paio di suoi originali:

"Vagabonding non si tratta semplicemente di ridistribuire una parte della tua vita per viaggiare, ma di riscoprire l'intero concetto di tempo."

"Vagabonding è come un pellegrinaggio senza una destinazione o un obiettivo specifici - non una ricerca di risposte tanto quanto una celebrazione delle domande, un abbraccio dell'ambiguo e un'apertura a tutto ciò che ti viene incontro."
04/21/2020
Chelsy Gacek

Non per tutti e sicuramente molto di più che viaggiare.

Questo libro è per coloro che vogliono partire non solo per una vacanza di due o tre settimane ma per coloro che non hanno timore di esplorare, scoprire e comprendere le persone, i luoghi e le esperienze inaspettate del mondo e delle sue culture - vederli per quello che sono al di fuori del percorso turistico battuto. E una volta che sono pronti, per tornare a casa per vedere, scoprire e sperimentare la propria normalità con nuovi occhi e prospettive e pianificare la prossima avventura dappertutto.

Consiglio vivamente questo come una vita deve leggere, anche se potrebbe non parlare delle tue ambizioni di viaggio.

"Più associamo l'esperienza al valore in denaro, più pensiamo che il denaro sia ciò di cui abbiamo bisogno per vivere. E più associamo il denaro alla vita, più ci convinciamo che siamo troppo poveri per acquistare la nostra libertà." - Rolf Potts, Vagabonding.

Lascia una recensione per Vagabonding: una guida non comune all'arte di viaggiare nel mondo a lungo termine