Homepage > Anomalie e curiosità della medicina, volume I Recensioni

Anomalie e curiosità della medicina, volume I

Anomalies and Curiosities of Medicine, Volume I
Da George M. Gould
Recensioni: 3 | Valutazione complessiva: Male
Premiato
1
Bene
0
Media
0
Male
0
Terribile
2
Originariamente pubblicato nel 1896. Essendo una raccolta enciclopedica di casi rari e straordinari, e dei più sorprendenti casi di anomalia in tutti i rami della medicina e della chirurgia, derivati ​​da una ricerca esaustiva della letteratura medica dalla sua origine ai giorni nostri, sottratto, classificato , annotato e indicizzato.

Recensioni

04/21/2020
Eskill Lipford

Ho trovato una copia antica di questo libro in un negozio di libri usati a San Diego. Era molto simile alla libreria di Never Ending Story, quindi ho trovato un attico e ho letto delle teorie del 19 ° secolo sul fenomeno della combustione spontanea che abbia mai avuto senso.
04/21/2020
Glovsky Cyrnek

Questo libro è fantastico alle cene! Lo apro a caso in una pagina e inizio a leggere. In questo modo è stranamente simile a The Dirt di Motley Crue.
04/21/2020
Aloise Janocha

Anni fa un amico e io andammo in campeggio vicino a Leavenworth, Washington. Eravamo entrambi al verde e avevamo solo abbastanza soldi per il campeggio, cibo e benzina. Un pomeriggio ci siamo annoiati intorno al campeggio e siamo andati oltre il passaggio per Skykomish, una piccola città, e ci siamo imbattuti in un mercatino. Ho trovato questo libro per cinquanta centesimi. A prima vista, sono stato respinto dal contenuto. Ma continuavo a raccoglierlo perché non riuscivo a smettere di guardarlo. Sapevo che mi sarei pentito se non l'avessi comprato, anche se mi ha spaventato completamente. Ho trascorso il resto del viaggio in campeggio con la bocca spalancata e il naso bloccato in questo fantastico libro. È ancora uno dei preferiti fino ad oggi e uno dei libri con cui non mi separerò mai. In un certo senso mi fa sentire sporco ma è come un disastro ferroviario: non puoi distogliere lo sguardo.

Lascia una recensione per Anomalie e curiosità della medicina, volume I