Homepage > Orrore > Storie brevi > Finzione > I ratti nei muri Recensioni

I ratti nei muri

The Rats in the Walls
Da HP Lovecraft
Recensioni: 28 | Valutazione complessiva: Bene
Premiato
10
Bene
13
Media
2
Male
1
Terribile
2
"The Rats in the Walls" è un racconto di HP Lovecraft. Scritto nell'agosto settembre 1923, fu pubblicato per la prima volta in Weird Tales, marzo 1924. La storia è narrata dal rampollo della famiglia Delapore, che si è trasferito dal Massachusetts nella sua proprietà ancestrale in Inghilterra, nota come Exham Priory. In diverse occasioni, il protagonista e i suoi gatti ascoltano i suoni dei topi

Recensioni

04/21/2020
Kermit Tuai

HP Lovecraft, Edgar Allan Poe, Bram Stoker e Robert E. Howard siedono nell'aldilà giocando Dungeons and Dragons e parlando della novella di Lovecraft del 1924 The Rats in the Walls.

Stoker: OK e aggiungi più 3 per la tua lama vorpal e fai [lanciando dadi] 18 punti ferita di danno, l'orco è morto.

Poe: Animali sporchi, mi ricorda uno dei miei istruttori a West Point.

Howard: Quindi, HP, quando hai scritto Rats in the Walls, stavi cercando di sostenere che il male antico fosse il fondamento della nostra società, usando la Delapore House come un simbolo letterale di questa illustrazione o era solo un'ambientazione utile per una connessione con riti pagani sepolti da lungo tempo.

Lovecraft: Beh, un po 'di entrambi. Certamente il significato di superficie è letterale - e l'Inghilterra era il posto perfetto, in quanto si hanno strati di civiltà passate che si costruivano l'una sull'altra - quindi avevamo un maniero medievale in cima a un edificio romano, che era stato costruito su un precedente sito celtico e ovviamente ho insinuato che esistesse un sito ancora prima. Il simbolismo non era così ovvio, ma funziona ancora.

Stoker: gli strati di civiltà sono anche un elemento che mi è piaciuto, l'idea che la terra abbia un potere su se stessa e quindi le generazioni successive o le società successive mettono il loro tocco nello stesso punto, ma la magia precedente si insinua ancora - solo un grande veicolo per una storia. Ricevo un'altra Guinness, qualcuno vuole qualcosa?

Poe: HP, che dire della follia, è stato questo il risultato del luogo o è stato specificamente diretto al narratore come membro della famiglia Delapore?

Lovecraft: Davvero di più su di lui, non solo come il rampollo della famiglia ma anche lui come narratore, volevo che il lettore osservasse la progressione della follia.

Howard: E i topi! Che grande simbolo del male e dell'antica depravazione.

Lovecraft: Sì, grazie a Ed e Bram per quella lezione, queste creature della notte colpiscono un accordo in ognuno di noi. Penso che questa sia una delle mie storie migliori.

Stoker: Grazie ragazzo, sembra che il tuo chierico di 12 ° livello stia per salire di livello.

Lovecraft: Dai, finiamo, voglio vedere la partita di Pats.

descrizione
04/21/2020
Perkin Helmich


Questa storia potrebbe piacermi più di quanto meriti, ma non posso farne a meno. L'ho incontrato per la prima volta nel 1963, durante la mia fase proto-gotica, quando avevo quattordici anni; L'ho letto alle 2 del mattino, al tavolo della sala da pranzo, alla luce di due candelabri a cinque rami. E mi ha spaventato a morte.

Questa storia - il racconto di un americano di nome Delapore che prende la saggia decisione di trasferirsi in Inghilterra e ricostruire l'antica dimora di famiglia, Exham Priory - è un vero sughero da onesto a Dio. Pubblicato per la prima volta in Storie strane nel 1925, "The Rats in the Walls" ha tutti gli elementi importanti di Lovecraft ad eccezione del mito stesso (e lo ha persino ottenuto, se si considera l'unico riferimento casuale a Nyarlothotep): crimini ancestrali; cripte disseminate di ossa, ossa che bisbigliano di devoluzione; percorsi sotterranei che portano sempre più in basso, sempre più lontano nel passato; iscrizioni parallele in lingue antiche; e una descrizione latina del "rituale più scioccante che io abbia mai conosciuto", che racconta "la dieta del culto antidiluviano che il sacerdote di Cibele trovò e si mescolò con il proprio".

Oh ragazzo. Leggilo ora Perché aspettare?

Un'ultima nota. Provo infinita gratitudine per questa storia, perché mi ha insegnato che la parola "bianco", usata correttamente, potrebbe essere più spaventosa della parola "nero". Come in questo passaggio: "la cosa bianca e scricchiolante su cui calpestava il cavallo di Sir John Clave una notte in un campo solitario".

Mi fa ancora rabbrividire a pensarci.
04/21/2020
Agathe Colston

Lovecraft è uno scrittore molto preciso. Anche se le sue storie sono relativamente brevi, sono spesso piuttosto lente ed elaborate. Questa non è una brutta cosa, di solito aspetta fino all'ultimo momento per rivelare gli orrori in agguato nel suo mondo.

Lentamente, molto lentamente, distacca gli strati: è il maestro della suspense. A differenza di Poe o Stoker, sceglie il suo momento più attentamente. E per me, questo rende la sua storia così straordinaria. È il tipo di scrittore che leggi in una fredda e buia notte di svernamento con la tua casa illuminata solo a lume di candela. L'atmosfera è stranamente fantastica e le sue storie sono davvero piuttosto inquietanti.

Questo, come suggerisce il nome, riguarda i topi. Non ho mai trovato i topi spaventosi, infatti, penso che siano abbastanza carini. Ho riso ad alta voce quando ho letto il tentativo di James Herbert di demonizzare le palline soffici nel suo romanzo I ratti. Il punto è che i topi non sono così spaventosi. Sono davvero simpatici animali, abbiamo appena dato loro una cattiva reputazione. A meno che non siano ratti eterei che perseguitano un vecchio Priorato che è stato da tempo abbandonato, come i topi di Lovecraft, non sono solo terrori molto convincenti.

Come tutti i buoni pezzi di narrativa horror, il tormento fisico è la metà inferiore della tela. Da dove proviene il vero orrore è l'angoscia mentale come il dolore, la disperazione e lo stress causati dalla mancanza di comprensione degli eventi. Non dovremmo capire gli orrori, ecco cosa li rende così orribili. Le vittime di Lovecraft sono perplesse e confuse dalle cose che incontrano mentre mettono in discussione le regole della realtà stessa. E qui Lovecraft lo consegna magistralmente mentre cercano di trovare questi topi che non esistono davvero.

Quindi questo è un ottimo pezzo di scrittura horror del maestro stesso.
04/21/2020
Ardelis Hyberger

Un membro della famiglia Delapore acquista Exham Priory in Inghilterra per vivere lì. Dopo alcuni lavori di ristrutturazione, le pareti sembrano infestate da topi, ma le trappole sono spesso vuote. Qual è il segreto dietro i topi? Per quale motivo è stato edificato il priorato di Exham? Lovecraft ti conduce in una fenomenale storia di orrore pieno di scavi archeologici e un superbo colpo di scena alla fine. Cosa sta succedendo nella grotta twilit e che dire dei demoni ereditari e delle sinistre storie di famiglia? Qui ogni fan del buon orrore troverà le cose che vanno a sbattere di notte ... Assolutamente consigliato!
04/21/2020
MacDermot Suber

Per quanto inquietante possa essere!


LEGACY SCURO

Questa è una storia molto inquietante ...!

... dove l'ultimo uomo della famiglia De la Poer torna in Inghilterra per ereditare la loro casa ancestrale, ...

...Priorato di Exham, ...

... che è in terribili condizioni strutturali, quindi vuole riportarlo in forma, ...

...tuttavia la tradizione della sua famiglia ha un passato troppo oscuro, ...

... e il sangue scorre sempre spesso in famiglia!


04/21/2020
Colis Amoako

Questo racconto, uno dei primi gioielli oscuri di Lovecraft corpo, è una elaborazione di genere horror sul famoso Pied Piper di Hamelin leggenda medievale. Ha l'odore ammuffito del crepuscolo, dell'incubo gotico e delle rovine marce, caratteristico del suo autore. Il narratore di I ratti nei muri, come al solito con Lovecraft, racconta la sua esperienza in prima persona. La storia sembra essere direttamente ispirata da Edgar Allan Poe Caduta della casa di Usher: parla di una casa abbandonata e mangiata dai vermi dove un omicidio di guerra potrebbe aver avuto luogo molto tempo fa. Il parassita infernale nelle fondamenta della casa non è prontamente evidente, ma gradualmente rivelato attraverso gli stati sonnolenti del narratore, spesso perseguitato da un "Paura dell'ignoto"(Un tipico tipo di paura lovecraftiana).

C'è un sottile riferimento alla guerra di trincea della prima guerra mondiale che, come il Pied Piper, porta via i bambini. Ma una caratteristica particolare di questa storia è la sua costante intertestualità, specialmente nella letteratura sulla depravazione e sul decadimento: accenni a Petronio, Catullo, al Marchese de Sade, ETA Hoffmann, Huysmans. Apparentemente, gli atroci pozzi neri dietro i recessi nelle pareti e sotto la casa sono come una biblioteca segreta insondabile, ei suoi teschi spezzati sono come libri aperti che possono far balbettare il lettore e farlo impazzire.

Come nota a margine, è anche, per quanto ne sappia, la prima storia in cui Lovecraft menziona Nyarlathotep, una delle divinità del suo fantastico pantheon.
04/21/2020
Agna Rayish

I ratti nei muri è uno dei racconti davvero paranoici di Lovecraft, scritto all'inizio della sua carriera.

La narrazione e lo stile di scrittura di questa cupa storia horror gotica sul segreto familiare e sulla follia è ovviamente influenzato da Edgar Allan Poe, tuttavia Lovecraft ha chiaramente fatto bene i suoi compiti e il ragazzo ci porta con successo in un inferno di un giro da incubo attraverso maledizioni mortali, antiche male e illusione. Sebbene la narrazione di Lovecraft a volte possa essere davvero secca, la consiglio comunque vivamente agli amanti dell'orrore gotico.
04/21/2020
Hess Longhurst

Una raccapricciante lettura per un grande BR di Lovecraft con un compagno fan di Lovecraft e un domatore occasionale di Cthulhu, Craig :) Questo entusiasmante Lovecraft BR è stato ispirato Ghoul, dedicato a un favoloso Cthulhu. Non ho mai letto Lovecraft prima ed è stato bello esplorare le sue creazioni. Non è sicuramente il mio ultimo appuntamento con Mr. Lovecraft :)

Quindi, partiamo dall'inizio ....


e



Adorabile, no? :)



Per riassumere...

04/21/2020
Judith Barrington

Sorprendente. Uno dei più grandi colpi di scena che ho letto.

Un uomo rimane perplesso dai topi che sente nelle pareti e trova aiuto dal suo gatto e da un assistente. Esplorano il palazzo / castello di famiglia e trovano un orrore di resti umani e l'inevitabile risposta.

"Devono sapere che erano i topi; i topi striscianti e striscianti il ​​cui scappare non mi farà mai dormire; i topi demoni che corrono ... e mi attirano verso orrori più grandi di quanto io abbia mai visto; i topi ... i topi, i topi nei muri ".
04/21/2020
Sheffy Tovmasyan

Huh.

In genere non sono un fan di Lovecraft.

Sento che l'uomo avrebbe dovuto nascere nel 1970 e ottenere un lavoro scrivendo tradizioni per i videogiochi invece di scrivere racconti. I mondi che ha creato sono fenomenali, ma sono anche sottoutilizzati e nascosti dietro una prosa densa e poco pratica.

Come scrittore, Lovecraft è incredibilmente sfacciato e le sue storie non hanno enfasi sul personaggio. Invece Lovecraft si concentra sulla sua parola ossessione e concetti horror. Questa non è tanto una critica, in quanto è una ragione per cui non mi connetto molto con lui come lettore. Adoro la narrativa e l'arte ispirate a Lovecraft, ma l'uomo stesso raramente lo fa per me. Detto questo, mi è piaciuto molto The Rats in the Walls.

È troppo breve per discuterne in profondità senza rovinare nulla, ma se hai 15 minuti dai un'occhiata a questo. La rivelazione è, come al solito, affascinante, ma poco sviluppata. Non ci sono risposte soddisfacenti qui, ma per dio, LE IMPLICAZIONI !!

Inoltre, se ti offendi facilmente, il vero eroe della storia è un gatto nero di nome Nigger-man, che prende il nome dal gatto della vita reale di Lovecraft. L'uomo aveva i suoi problemi ...

EDIT: Per ulteriori informazioni su Lovecraft, guarda questo fantastico documentario con interviste a Del Toro e Neil Gaiman.

https://www.youtube.com/watch?v=17tj1...

Penso che dipinga una bella foto di un uomo molto turbato.
04/21/2020
Bellanca Lai

Recensione per The Rats in the Walls di HP Lovecraft

3.5 / 5

L'orrore finale spesso paralizza la memoria in modo misericordioso.

Un discendente della famiglia Delapore inizia la ricostruzione della decrepita tenuta di famiglia, Exham Priory, in Inghilterra. Poco dopo, rumori particolari che ricordano la frenetica corsa e artigli dei ratti iniziano a emanare in modo intermittente dietro le pareti, spesso durante il buio della notte ....

I ratti nei muri è una superba narrativa horror gotica, che intreccia magnificamente molte delle graffette comuni di Lovecraft, dalle mostruosità da incubo all'orrore psicologico, ai riti pagani e agli antenati contaminati da rimprovero. Il locale stesso, Exham Priory, è un personaggio tanto quanto il nostro protagonista, con la sua ricca storia e i suoi misteri racchiusi nelle sue antiche profondità. Una storia ben ritmata, suggestiva e visivamente accattivante che si costruisce in un finale incredibilmente scioccante e strabiliante.

Parte del mio godimento per la storia è svanita dalle evidenti osservazioni razziali durante la storia. Ma per il resto, un eccellente esempio del talento di Lovecraft per i più strani e fantastici.

Consigliato.
04/21/2020
Terchie Edelbrock

Strewth! Una breve storia di topi spettrali che corrono giù per le pareti di questo tizio nella sua dimora appena rinnovata, facendolo diventare pazzo. Se fosse ancora vivo, trascinerei HP Lovecraft a casa nostra per la notte e lui potrebbe ascoltare gli opossum NON spettrali che ballano in fila sul nostro tetto ogni notte. Ora che ti manderebbe fuori di testa. (Grazie a Dio per l'invenzione della trappola per opossum.)

Non molto spaventoso. Non molto lungo. Non molto bene. Ma leggibile ... suppongo. Non mi piaceva che chiamasse uno dei suoi cagnolini Nigger-Man, ma forse allora i nomi razzisti erano stati accettati. Ciò non significa che abbia dovuto usarne uno però.
04/21/2020
Hastie Frandeen

L'abilità della scrittura di Lovecraft è monumentale che scrive con abilità di taglio e atmosfera. Questa storia è quella di un terrore di topi assicurati di acquistare un gatto quando occupi e nuove proprietà in quanto potrebbe essere un'arma inestimabile. I ratti sono un esercito viscoso, gelatinoso, famelico che banchetta con i morti e i vivi.

"the walls were alive with nauseous sound the veminous slithering of ravenous, gigantic rats."

"My searchlight expired, but still I ran. I heard voices, and yowls, and echoes, but above all there gently rose that impious, insidious scurrying; gently rising, rising, as a stiff bloated corpse gently rises above an oily river that flows under the endless onyx bridges to a black, putrid sea."


04/21/2020
Delmor Rusk

Stavo cercando di ricordare se avevo letto qualche HP Lovecraft al college ... molto probabilmente l'ho fatto .... ma non ricordo una cosa che ho letto al college. Ricordo Poe, sicuramente, ma Lovecraft non si distingue. Stavo guardando un elenco di grandi storie su case infestate e su 7 avevo già letto 5. Questo, che nella lista, non avevo, e sono certo che non avrei mai letto questa in particolare prima. Mi è piaciuto essere vergine su questo ... Mi sono ritrovato a occhi spalancati, perché Lovecraft aveva affinato il suo "mestiere" e questo ha mantenuto la suspense. Stavo leggendo quando la mia gattina saltò tra me e il libro, e di solito la lasciai lì, ma durante questa storia quando saltò su, e io urlai, saltò giù sorpresa. Avevo i nervi nervosi ... Ero agganciato, spaventato, avevo le gioie dell'ebrea ... capelli sul braccio in piedi sul bordo .... un freddo su e giù per la schiena .... Ero come andare fuori di testa ..... che storia ......

Adesso vai a Hell House di Richard Matherson, comunque lo scrivi. La lista dei fantasmi di HILL HOUSE di Shirley Jackson è anche nella lista. L'avevo letto un paio d'anni fa ... perché adoro LA LOTTERIA. Comunque ..... google I RATTI NELLE MURA. È gratis online. Solo non leggere da solo al buio ..... Ti avverto. Se hai un gatto, non urlare quando ti salta addosso .... come ho fatto io ..... questa è davvero una storia da brividi .....
04/21/2020
Elwaine Sienko

I ratti nei muri viene raccontato da un ultimo membro vivente della famiglia de la Poer.
Il 16 luglio 1923 lasciò tutto in America e venne nella sua casa ancestrale in Inghilterra - Exham Priory. 'Unlike our planter neighbours, we seldom boasted of crusading ancestors or other mediaeval and Renaissance heroes; nor was any kind of tradition handed down except what may have been recorded in the sealed envelope left before the Civil War by every squire to his eldest son for posthumous opening.' Sfortunatamente, quella lettera è andata persa in un incendio, quindi né il narratore né suo padre hanno scoperto cosa contenesse. Uno dei suoi antenati Walter de la Poer, l'undicesimo barone Exham, fuggì in America dopo aver ucciso membri della sua famiglia. Il fatto che "questo deliberato massacro, che includeva un padre, tre fratelli e due sorelle, era ampiamente giustificato dagli abitanti del villaggio" avrebbe dovuto dirgli qualcosa.

Dopo aver iniziato a vivere nel Priorato di Exham, inizia a sentire strani rumori nei muri e fare sogni inquietanti.

Avrei dovuto aspettarmi quel finale, ma in qualche modo mi ha sorpreso.
04/21/2020
Marcus Kampner

Mi è davvero piaciuta tutta la storia di questo libro. Capisco che nulla di tutto ciò è reale, ma il retroscena che Lovecraft crea aggiunge davvero qualcosa al tono erie della storia.

Il concetto della storia è anche molto originale. Penso che Lovecraft abbia un modo fantastico di fondere horror e scifi per creare qualcosa di più terribile.

Un'ottima lettura.

17/04/2020

Ne ho letto un altro, ed è sicuramente sulla mia lista dei preferiti di questo autore. Il castello è terrificante e l'idea di una vecchia struttura costruita su un'antica struttura è così comune che aggiunge davvero la sensazione che ciò potesse accadere. Così inquietante.
04/21/2020
Godliman Fraker

Questa è Lovecraft vintage. Hai una sorta di maledizione ancestrale, discendenti che soffrono per i peccati dei loro antenati, conoscenza esoterica nascosta che porta a dannazione, umanità devoluta, preoccupazione per follia, follia e offuscamento mentale, gatti, cannibalismo, eroici e studiosi eroici che affrontano il male con il cervello invece che con il cervello ... e finiscono peggio per questo.
04/21/2020
Donoho Oatley

Uno dei migliori racconti di Lovecraft. Il povero Delapore avrebbe dovuto rimanere in America e non tornare nella sua casa ancestrale in Gran Bretagna. Veniva da una "linea maledetta" e quando scopre esattamente quanto sia maledetto, è troppo tardi. Questa è una storia molto oscura e Lovecraft intreccia una storia terrificante con un linguaggio e un'immagine ornati ma belli.
04/21/2020
Sigmund Yelder

"Ora mi era stato mostrato ciò che certe forze avevano voluto mostrarmi."


Lavoro superbo.
04/21/2020
Draper Naruram

Alla fine, un pezzo della scrittura di Lovecraft mi interessa. Un uomo vive in un'antica casa perseguitata dal suono dei topi notturni. La storia iniziale ha familiarità con The Judge's House di Bram Stoker che ho letto a scuola, ma improvvisamente la storia colpisce la parte più oscura e contorta e lascia il lettore perdersi nella mente di un uomo pazzo e crudele.

Mentre Bram Stoker interpreta l'ansia di un uomo nei confronti delle paure esterne, riflessa dalla xenofobia, dalle malattie e dall'emergere della classe media e dal loro approccio al mistero del radicato discernimento di classe superiore, Lovecraft lotta contro la crudeltà e l'egoismo dell'uomo. La storia allude raramente a influenze circostanziali, ma il lato oscuro interno della natura umana, che, penso, è molto più spaventoso della forza soprannaturale. Ho sentito il fulmine quando rivela qual è in realtà la causa dei suoni degli animali e del passato della casa, non ancora la storia continua a ingannarti con la narrazione e alla fine ti lascia con il titolo pronunciato ancora e ancora. Poi, mi rendo conto che sto fissando a vuoto quello che non conosco come il Demone da sempre. Che storia affascinante.
04/21/2020
Armalla Stearn

4.5. Insomma, un'intensa discesa nell'orrore. Ha i suoi problemi, ma la premessa è ottima. Recensione di venire come parte di una miniserie Lovecraft :)
04/21/2020
Coveney Panarella

una casa che è stata incendiata a causa di una piaga di ratti giganti che erano anormali. L'erede ritorna e ricostruisce l'intera casa e il terrore torna in vita ...
04/21/2020
Ruckman Balestrieri

Sono un weenie quando si tratta di storie spaventose, ascoltando in modo affidabile scricchiolii minacciosi e altri rumori particolari nella mia casa tranquilla mentre leggo degli orrori che perseguitano gli incauti, ma, non aver ereditato una dimora ancestrale con un passato oscuro (e se io fatto Sono sicuro che diamine non avrebbe scavato nel sottosuolo sotterraneo!), Ho trovato "Ratti nei muri" non spaventoso e ... beh, campy buon divertimento! La lurida prosa di Lovecraft e la lenta rivelazione dell'antico e inevitabile orrore (l'apertura mi ha ricordato moltissimo "La notte scorsa ho sognato di andare di nuovo a Manderley".) Rende questa storia rapida e avvincente. In lettura
”we paused, in doubt whether to abandon our search and quit the priory forever in superstitious caution, or to gratify our sense of adventure and brave whatever horrors might await us in the unknown depths,”
ci chiediamo: "Il nostro narratore, un signore anziano fino a quel momento sensato, ascolterà gli avvertimenti di" cautela superstiziosa "?" Non una possibilità! E meno male, perché le cose andrebbero meglio per lui, ma per noi sarebbe piuttosto noioso us allora, no? Il nostro narratore non superstizioso torna con una squadra di crack e apre "la porta di accesso a una nuova fossa di paura senza nome". E le scoperte ne conseguono!
04/21/2020
Martel Corporan

Sembra una versione più intensa e intensa di The Lurking Fear. Gran parte degli stessi elementi sono presi in prestito come la casa della famiglia con una storia terribile, mostruosità deformi, simili all'uomo e un riferimento molto sottile a una creatura del Cthulhu Mythos.

Il terrore e la tensione nei panni del protagonista esplorano i corridoi oscuri delle profondità proibite della casa miserabile che ti appannano con la sua intensità. Le tragedie decrepate che si nascondono nella sua storia violenta e inquietante sono state tramandate attraverso i secoli, dando la terribile impressione che le fondamenta stesse del mondo siano costruite su tali orrori.
04/21/2020
Fen Sandland

Mi stavo godendo un po 'questa storia, pensando che potenzialmente sarebbe stato uno dei miei preferiti da HPL, e poi ho colpito la prima istanza del nome del gatto e ho avuto una sensazione di affondamento nello stomaco. E poi ha continuato a ripetersi per tutta la storia, e non riesco a capire quanto sia fottutamente razzista. Sì, lo so, prodotto del suo tempo e di tutte quelle cazzate. Peccato. Fanculo questa storia. Molto potenziale rovinato.

Lascia una recensione per I ratti nei muri